Il tuo idraulico a Milano 24 ore su 24

Quante volte ti è capitato di avere un problema idraulico e di aver bisogno con urgenza dell'intervento di un bravo professionista a Milano o in provincia? Se hai una perdita d'acqua, una caldaia da riparare o da sostituire, oppure altri tipi di riparazioni idrauliche da effettuare, chiama subito il 339.3817537 e scopri la velocità e l'affidabilità del nostro servizio 24 ore su 24: per te i migliori idraulici di Milano a prezzi ragionevoli. Cosa aspetti? Mettici alla prova! Da oggi scopri la nostra nuova sezione NEWS con tutte le novità più importanti del settore.

Risolviamo tutti i tuoi problemi idraulici 365 giorni all'anno, anche il sabato e la domenica, giorni festivi compresi!

Siamo operativi tutto l'anno 24 ore su 24 in tutti i quartieri di milano per garantire la risoluzione di ogni vostro problema in qualsiasi momento, anche di notte: riparazioni idrauliche, rubinetteria, flessibili, sifoni, wc, lavelli, vasche, box doccia, bidet, pozzetti, colonne, disostruzione e pulizia tratti fognari, riparazione sanitrit, disotturazione, stasatura WC, spurghi, rubinetto, perdite d'acqua, prosciugamento locali.

 

 

Ristrutturare il bagno: detrazioni fiscali

NEWS - 20.04.2016 - Posted by Admin

Ristrutturazione bagno Milano: 338.3817537 - 393.0134697Si può fruire delle detrazioni fiscali quando si eseguono lavori di ristrutturazione in bagno? Sì, ma solo in alcuni casi: bisogna precisare che l'intervento deve essere effettuato su abitazioni o su parti comuni di edifici residenziali. Dopo aver appurato la destinazione d'uso dell'immobile su cui si lavora, bisogna poi fare delle diversificazioni in base a ciò che viene fatto.

Rifacimento degli impianti del bagno

Se i lavori consistono nel rifacimento dell'impianto idrosanitario, elettrico, lo spostamento di tramezze o altre opere che possono far classificare l'intervento come manutenzione straordinaria, si può godere della detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie sia che vengano effettuati su abitazioni private che su parti comuni di edifici residenziali. In tal caso, dato che lo spostamento di una tramezza implicherebbe il rifacimento delle piastrelle, anche la spesa sostenuta per rifare le piastrelle può essere considerata nella detrazione fiscale. In sostanza esistono alcuni interventi come: la sostituzione dei rubinetti, il rifacimento delle piastrelle e la tinteggiatura delle pareti, che considerati separatamente risultano come interventi di manutenzione ordinaria, dunque non possono fruire del beneficio fiscale se eseguiti su abitazioni private. Però, se gli stessi lavori entrano a far parte di un intervento più complessa, che comporta altri lavori che vengono ritenuti indispensabili, possono accedere alla detrazione fiscale in quanto necessari ai lavori.

Realizzazione di un nuovo servizio igienico e detrazioni fiscali

Se in un fabbricato ad uso residenziale si decide di inserire un nuovo servizio igienico, tutte le spese affrontate possono avvantaggiarsi della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie. Una clausola imprescindibile però, è che tale servizio debba essere realizzato all'interno della casa. Non è infatti tollerata la realizzazione di un servizio igienico come ampliamento al fabbricato. Nella detrazione saranno considerate le spese relative alla realizzazione delle tramezze, della porta, degli impianti idrosanitario ed elettrico, delle piastrelle del pavimento e dei rivestimenti delle pareti, dei sanitari e della rubinetteria. In pratica saranno valutate positivamente tutte le opere che contribuiranno all'ottenimento di un servizio igienico compiuto.

 

Rivoluzionare la stanza da bagno

NEWS - 06.04.2016 - Posted by Admin

Rifacimento bagno Milano: 338.3817537 - 393.0134697Dal lavabo al piatto doccia: per rivoluzionare la stanza da bagno tanti sono gli spunti e le opzioni da considerare. Se hai in mente di realizzare o rinnovare il tuo bagno, non è sufficiente scegliere sanitari e piastrelle di stile moderno o classico, ma è necessario inserire complementi d’arredo che lo personalizzino. Infinite sono le possibilità nella scelta di materiali, tipologie di sanitari e complementi, il tutto accompagnato dalla tecnologia più avanzata. Inoltre non bisogna solo decidere il corretto posizionamento di vasi, lavabi e piatti doccia, ma anche con i micro appartamenti, una forte necessità di uno sfruttamento dello spazio limitato di cui fruire. Possiamo proporre soluzioni moderne e accattivanti che risolvono i problemi di spazio e fanno assomigliare sempre di più la stanza da bagno ad una spa casalinga.

Tra i sanitari il lavabo ha vita propria e non va necessariamente abbinato con gli altri elementi. Tante le tipologie da valutare: a colonna, appoggiato o sospeso, nelle forme più classiche, ma anche completo con consolle attrezzate e molto funzionali. Per quanto riguarda i materiali non esiste solo la ceramica, ma protagoniste tra i materiali impiegati per i sanitari ritroviamo anche le resine e la grande lavorabilità, permettono infatti di ottenere soluzioni più resistenti, sono soprattutto facilmente pulibili.

Oltre la scelta del lavabo, c'è anche quella del miscelatore. Sempre più di design, ne esistono di svariati modelli e tipologie. Per lavandino e bidet è preferibile optare per quelli a risparmio idrico. Per le docce è più difficile. Molti i modelli moderni che si ispirano alla cascata. Su piatti doccia a filo pavimento, circondati da pareti di cristallo trasparentissimo. Qui meglio esaminare le sigillature, che vanno fatte a regola d'arte e i dislivelli, così da evitarsi fastidiosi allagamenti. La stessa regola vale per quelle vasche monolitiche, l’obiettivo è ricreare atmosfere da centro benessere.

Siamo a tua disposizione per studiare assieme la stanza da bagno che hai sempre desiderato.

 

Placche di comando per il WC

NEWS - 30.03.2016 - Posted by Admin

Placca di comando per WC Milano: 338.3817537 - 393.0134697Le placche di comando per il WC sono componenti necessarie, ma oltre a questo posso valorizzare la sala da bagno per quanto riguarda l'aspetto estetico. Fino a un paio di decenni fa il WC era un sanitario eccessivamente voluminoso nel servizio igienico: la vasca di contenimento dell'acqua era ben evidente, con un impatto poco gradevole alla vista. Le cassette di scarico moderne vengono incassate a parete, dunque risultano invisibili: il WC oggi è un elemento molto più discreto, grazie alla presenza visibile del solo sanitario e della relativa placca di comando, da installare a parete.

L'attenzione per il design della sala da bagno non è stata mai come adesso sotto i riflettori. A tal proposito gli elementi che compongono il bagno da funzionali si trasformano in decorativi. Dunque non ritroviamo più nei bagni attuali sanitari e componenti invadenti e a vista, le placche possono essere inserite in ogni ambiente e trasformarsi un vero e proprio elemento d'arredo. Non a caso, il loro posizionamento è sempre più spesso variabile: nel caso di presenza di muretti e divisori, le placche possono essere inserite su di esse, anziché sulla parete retrostante il sanitario.

Così, funzionalità ed estetica appaiono rivisitate e unite per raggiungere la perfezione. Le moderne placche per il WC devono possedere requisiti molto precisi: esteticamente non devono essere un limite ma un valore aggiunto. Mentre, dal punto di vista funzionale, è bene prevedere che prevede la possibilità di una doppia regolazione del flusso di scarico: così sarà possibile limitare i consumi e rendere il WC più funzionale.

Placche per WC di design

Il minimo impatto per la sala da bagno è dato dalla placca dal design dalle linee semplici ed essenziali, la placca è un elemento di alto livello estetico, ma dai costi contenuti. La placca per WC di designi è perfetta per chi desidera una componente non invasiva alla vista: la placca è costituita da un semplice rettangolo dallo spessore limitato. Così, la placca si può integrare in qualsiasi stile di bagno, in modo semplice e discreto. Sul mercato le placche si possono trovare nei seguenti colori: bianco, nero, cromato o satinato. La placca è indicata all'installazione su pareti non piastrellate.

 

Bagno per persone disabili

NEWS - 23.03.2016 - Posted by Admin

Bagno per disabili Milano: 338.3817537 - 393.0134697I servizi igienici in un'abitazione risultano essenziali per svolgere le funzioni fisiologiche e di igiene personale. Se si pensa alle persone che hanno ridotte capacità motorie o disabilità, usare il bagno può rappresentare un ostacolo insormontabile. Fortunatamente è possibile aggiungere delle modifiche senza la necessità di effettuare interventi troppo invasivi. Bastano piccoli accorgimenti per far sì che l'abitazione sia accessibile e vivibile per tutti in piena autonomia. Il bagno in particolar modo, essendo l'ambiente più intimo e privato di una casa, deve essere equipaggiato per poter essere usato comodamente, nel rispetto della propria privacy.

La normativa corrente non impone dei minimi dimensionali da osservare, ma dà ampia libertà progettuale nel rispetto di poche regole fondamentali per garantire comodità e sicurezza. Il bagno ideato per poter essere impiegato da persone anziane o con ridotta capacità motoria, deve avere una pianta pressoché quadrata, con lato da 180-200 cm, lasciando al centro uno spazio sufficiente per poter compiere le manovre di una sedia a rotelle. Ogni parete deve essere allestita per poter svolgere una sola funzione alla volta, ad esempio vaso e bidet, lavabo e doccia.

Per i sanitari è preferibile l'utilizzo di modelli sospesi che sono meno ingombranti e agevolano le pulizie. Il lavabo va posizionato a 80 cm da terra, per rendere libero il passaggio delle gambe, e deve avere il bordo sagomato ed anatomico. Lo specchio deve essere leggermente inclinato per un migliore utilizzo. Il piatto doccia, di dimensioni 90x90 cm, deve essere installato a filo pavimento ed avere una leggera concavità per impedire gli allagamenti. Deve inoltre essere provvisto di un sedile ribaltabile in acciaio, rivestito di nylon. Il vaso deve essere alto tra i 38 e i 55 cm e può essere utilizzato per sostituire il bidet, se provvisto di un apposito miscelatore, composto da una doccetta flessibile, posto sulla parete adiacente. Vicino a ciascun sanitario deve essere installato l'apposito maniglione-corrimano e impugnature di sicurezza per consentire i movimenti. Si consiglia di fornire il bagno di un campanello d'emergenza del tipo con cordicella, da posizionare presso il w.c.

Non sempre serve realizzare un bagno ex novo per renderlo idonee ad una persona disabile. A volte è sufficiente una ristrutturazione che preveda semplici interventi adatte a rendere più facili i movimenti, ad esempio eliminando il bidet o sostituendo la doccia alla vasca ricordando che, per accostare la carrozzina al wc, è necessario uno spazio di 100 cm dall'asse dei sanitari. Per eseguire modifiche al tuo bagno, in base alle tue esigenze o a quelle dei tuoi familiari, puoi rivolgerti alla nostra ditta Idraulico Milano con anni di esperienza in materia. Contattaci con fiducia per un sopralluogo, preventivi o interventi programmati e concordati.

 

La sauna a casa tua

NEWS - 16.03.2016 - Posted by Admin

Sauna in casa a Milano: 338.3817537 - 393.0134697Chi dice che per concedersi un sano relax bisogna necessariamente recarsi in un centro benessere? Oggi più che mai è possibile trasferire il centro benessere a casa propria o quasi! Si po' iniziare a ristrutturare il bagno per poi ricavare uno spazio dedito alla sauna. La sauna consiste in un bagno di aria molto calda e secca, effettuato in un ambiente chiuso, dove un'appropriata apparecchiatura riscalda e deumidifica l'aria.

All'interno della cabina è importante essere liberi da ogni costrizione. A questo punto non resta che rilassarsi completamente sulla panca per beneficiare del caldo in modo uniforme e a poco a poco si comincerà a sudare. Ideare e costruire uno spazio dedicato al benessere esige un'elevata competenza progettuale. Molte aziende si sono specializzate in questo specifico settore. Prendendo a modello la sauna finlandese hanno realizzato eccellenti saune.

È possibile scegliere tra diverse linee di saune con dimensioni e peculiarità estetiche. Oltre alla creatività si può contare sull'elevata qualità dei materiali adoperati e versatilità alle diverse esigenze di spazio, esistono infatti saune per i piccoli ambienti con formidabile comfort, da poter essere installate in un bagno in sostituzione di una vasca. Realizzate con pannelli modulari, coibentati, congiunti tra loro da incastri e tiranti in legno. Le cabine sono munite di porta, panche ribaltabili, grigliato di calpestio a pavimento, quadro comandi a norma e degli accessori di corredo. La qualità dei materiali, le ridotte dimensioni, il rapido montaggio, il minimo ingombro, la rendono irresistibile. Le cabine sauna, sono prefabbricate, con pareti e sezioni del tetto isolate termicamente, e possono essere montate semplicemente e senza giunture visibili.

Se hai deciso di ristrutturare il tuo bagno e vuoi concederti un piccolo lusso, come una sauna per dedicarti al benessere del tuo corpo rivolgiti ad un idraulico qualificato e concretizza il tuo sogno in realtà.

 

Condizionatori e detrazioni fiscali

NEWS - 09.03.2016 - Posted by Admin

Condizionatori Milano: 338.3817537 - 393.0134697Se si sostituiscono o montano nuovi condizionatori si può usufruire di detrazioni fiscali, che però vanno stimate a seconda del contesto in cui si interviene. In molti casi sì è possibile farlo, ma bisogna fare molta attenzione ed esaminare non solo il tipo di intervento, ma anche il contesto in cui viene eseguito. Sulla base di questa stima si potrà comprendere se è probabile beneficiare o meno di qualche detrazione, in modo specifico della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie oppure quella sul risparmio energetico.

Riparazione o sostituzione di condizionatori esistenti

Se l'intervento in questione è rivolto esclusivamente alla sola riparazione o sostituzione di condizionatori esistenti, le spese affrontate possono godere della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie. Ciò è attuabile sia per interventi praticati sulle singole unità abitative che su parti condominiali (bisogna ricordare a tal proposito che la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie è approvata solo per abitazioni e parti comuni di edifici residenziali, non per ulteriori categorie catastali). Nel caso di sostituzione di condizionatori, l'Agenzia delle Entrate puntualizza che è indifferente se si installano elementi uguali o diversi dai precedenti.

Installazione di nuovi condizionatori

Se si installa un nuovo condizionatore all'interno di un'unità abitativa o su parti condominiali (e non si effettuano nuovi lavori), è concessa anche in questo caso la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie.

Alcuni esempi di situazioni in cui si può fruire della detrazione:

- quando i condizionatori all'interno di un'abitazione risultano insufficienti e si aggiungono ad integrazione di quelli esistenti uno o più corpi refrigeranti;
- quando si converte un locale ripostiglio in un locale abitabile allacciando all'impianto esistente un nuovo condizionatore per rinfrescare la stanza;
- quando si installa un condizionatore nel locale portineria.

Per installare un nuovo condizionatore o cambiarlo resta informato sulle detrazioni fiscali in merito e contattaci: ti forniremo un nostro tecnico qualificato per farti conoscere le varie possibilità di detrazione e per effettuare l'intervento quando e come vuoi.

 

Valvole termostatiche obbligatorie

NEWS - 02.03.2016 - Posted by Admin

Valvole termostatiche Milano: 338.3817537 - 393.0134697Le valvole termostatiche sono degli impianti meccanici di termoregolazione che, montati sui termosifoni, permettono una ripartizione del calore tra le varie stanze di un appartamento, estromettendo meccanicamente il termosifone una volta che abbia raggiunto la temperatura stabilita, regolata su un valore compreso tra 0 e 5. In quale momento scatta l'obbligo di installazione delle valvole termostatiche? In seguito all'entrata in vigore del nuovo libretto d'impianto, una specie di carta d'identità per impianti di riscaldamento e generatori di calore, è stata suggerita dall'Europa una nuova scadenza da tenere presente. Il decreto legge 102/2014, di recepimento della direttiva 2012/27/Ue per la funzionalità energetica, impone entro il 31 dicembre 2016, a tutti gli italiani che vivono in condomini con riscaldamento centralizzato, di montare, su ciascun termosifone, delle valvole termostatiche con misuratori di calore.

Sono dunque esclusi da quest'obbligo i proprietari di immobili provvisti di riscaldamento autonomo. Un altro caso di esclusione è da associare agli immobili in cui vi siano degli impedimenti tecnici, come un impianto radiante ormai deteriorato. L'obbligo di installazione delle valvole termostatiche scatterà in tutta la Penisola dopo il 31 dicembre 2016. Lo scopo dell'Unione Europea è quello di raggiungere gli obiettivi prefissati dal cosiddetto Protocollo 20 – 20 – 20: conseguire, entro il 2020, una diminuzione del 20% delle emissioni di CO2 in atmosfera e un aumento del 20% dell'impiego di fonti di energia rinnovabile.

Spese per il montaggio delle valvole termostatiche

Le valvole termostatiche permettono un risparmio notevole ma la loro installazione ha dei costi non indifferenti. Poi la mancata installazione per i termini previsti presume delle alte sanzioni. Si valuta che i costi per l'installazione delle valvole siano di circa 120 euro a calorifero, inclusa la spesa per l'adeguamento delle pompe di circolazione dell'impianto condominiale. L'adattamento delle pompe di calore è un intervento essenziale per non rendere vani i vantaggi portati dalle valvole termostatiche. Con l'installazione delle valvole termostatiche dovrà esserci una modifica anche del regolamento condominiale e delle modalità di ripartizione delle spese per il riscaldamento.

 

Progetto dell'impianto idraulico in cucina

NEWS - 24.02.2016 - Posted by Admin

Impianto idraulico cucina Milano: 338.3817537 - 393.0134697Nel momento in cui si progetta una nuova cucina è doveroso riflettere sia circa la disposizione dei mobili che degli impianti, soprattutto quello idraulico. Di frequente succede di progettare l'arredamento della cucina quando ormai gli scarichi sono già realizzati pertanto ciò può causare dei problemi. Di fondamentale importanza nel progetto di una cucina è indubbiamente l'ubicazione del lavello. Se la cucina è situata contro una parete, le uscite delle tubazioni per l'alimentazione dell'acqua e lo scarico andrebbero realizzate in corrispondenza della base del lavello, che è l'unica ispezionabile.

Se non dovesse essere possibile collocare il lavello e derivazioni dell'acqua nello stesso punto della stanza, si può ricorrere al cosiddetto vuoto sanitario. Infatti le basi dei mobili dispongono nella parte posteriore verso il muro di uno spazio vuoto della profondità variabile dai 6 ai 20 cm, in cui si possono far passare gli impianti. Se si opta di sfruttare il vuoto sanitario è preferibile inserire il tubo dello scarico ad una quota più bassa rispetto al tubo di alimentazione dell'acqua per eludere interferenze in caso di perdite. Sarebbe meglio lasciare questa possibilità però per un caso estremo, perché non agevola la possibilità di controllo dell'impianto, che risulta molto comoda quando lavello e derivazioni sono collocati nello stesso punto. È auspicabile utilizzare il canale attrezzato per tubazioni dell'acqua che riguardano alcuni elettrodomestici della cucina, come ad esempio la lavastoviglie, per far convogliare i loro scarichi in quello del lavandino.

Oltre alla posizione in pianta degli attacchi del lavello, si deve stimare la loro altezza da terra. L'altezza dipende dal modello di cucina che scegliamo. I mobili per il lavello sono provvisti di un'apertura sul retro, all'interno della quale trovano spazio gli attacchi. Se scegliamo un modello di cucina che poggia a pavimento e con zoccolo, di solito non si rilevano problemi per l'altezza in cui ubicare gli scarichi a parete. Differente è la situazione se scegliamo un modello sempre adagiato a terra ma senza zoccolo e con le gambe a vista, oppure un modello sospeso. In tal caso bisognerà appurare a che altezza posizionare gli scarichi in modo che non escano fuori al di sotto del mobile. Se si vuole collocare il lavello in un'isola al centro della stanza bisogna prima verificarne la fattibilità tecnica soprattutto per quanto riguarda lo scarico.

Bisogna soffermarsi a fare ragionamenti di carattere geometrico che devono tenere in considerazione:

- la posizione del lavello;
- la posizione della colonna di scarico ubicata su una parete della casa che confluirà le acque verso la fognatura;
- lo spessore del sottofondo del pavimento.

Per realizzare l'impianto idraulico non basta solo fissare la posizione del lavello. Esistono elettrodomestici che necessitano di un carico e di uno scarico per l'acqua. Ad esempio dovremo inserire nel progetto dell'impianto idraulico una predisposizione per la lavastoviglie, che consisterà in un rubinetto per il tubo di carico dell'acqua ed uno scarico. Lo scarico può essere fatto direttamente a parete, oppure lo si può far passare nel vuoto sanitario per collegarlo allo scarico del lavello.

Prima di realizzare l'impianto è opportuno capire che modello di lavastoviglie intendiamo installare, in particolare se vogliamo un modello tradizionale o un modello a doppio attacco. Per realizzare un impianto idraulico nella vostra cucina contattate un idraulico esperto: i nostri idraulici sono al vostro servizio tutto l'anno.

 

Disotturare il sifone

NEWS - 17.02.2016 - Posted by Admin

Sifone otturato Milano: 338.3817537 - 393.0134697Talvolta per risolvere l'otturazione di un sifone è sufficiente lo sturalavandino o prodotti chimici che sciolgono i residui di calcare per disostruire le tubazioni. Però, nonostante ciò, può accadere che lo scarico del lavabo del bagno o del lavandino della cucina non riesca comunque a far scorrere l'acqua in modo fluido. L'otturazione magari si verifica nuovamente e, se non s'interviene in modo radicale sul sifone, ci si potrebbe nuovamente ritrovare con il lavandino otturato, con gravi strascichi durante l'uso del lavabo del bagno e del lavandino della cucina.

Le cause delle frequenti otturazioni dei tubi dei servizi igienici e della cucina possono essere attribuiti il più delle volte a grovigli di capelli impastati di sapone che, ammassandosi nel sifone, intasano con il tempo il defluire dell'acqua di scarico. Può altre volte verificarsi che, qualche piccolo oggetto si introduca tramite il foro di scarico nel lavabo, fermandosi nel sifone e accumulando su di se capelli e pezzi di sapone o detersivo. Per avere la certezza che il sifone sia svuotato nel modo opportuno, senza apportare ulteriori danni alle tubazioni, è bene rivolgersi ad un professionista abilitato. Se il sifone del lavabo è in metallo, in piombo o ghisa, la situazione sarà peggiorata dal fatto che i pezzi da smontare potrebbero essere stati incollati dal calcare.

Sifone in ghisa

Determinati sifoni in ghisa presentano un'apertura per lo svuotamento, che l'idraulico dovrebbe allargare mentre ferma il sifone con un pezzo di legno per non rovinare il metallo. Con un filo di ferro curvato ad uncino alla sua estremità, l'idraulico toglierà il tampone di materiale che intasa il sifone. Dopo aver sbloccato la tubazione, si può riposizionare la vite di spurgo, dopo aver cambiato la guarnizione.

Sifone in plastica

Scomporre il sifone in plastica, per l'idraulico sarà meno difficoltoso ma comunque un'operazione delicata. Allenterà i dadi del sifone, poi i componenti della tubazione del sifone potranno essere disostruiti dai residui di sporco e calcare. Durante il rimontaggio, il tecnico adopererà un nastro teflon per la tenuta stagna delle filettature, molto importante per assicurarne la tenuta stabile.

 

Corrosione galvanica nelle tubazioni

NEWS - 10.02.2016 - Posted by Admin

Corrosione tubature Milano: 338.3817537 - 393.0134697La manutenzione delle tubature è fondamentale per preservare gli impianti idraulici della nostra abitazione e per evitare di non incorrere in danni più gravi che comporterebbero di conseguenza interventi alquanto dispendiosi. Una delle problematiche più ricorrenti legata alle tubature risiede nella corrosione galvanica, ossia un peculiare tipo di corrosione che si può riscontrare negli impianti composti da materiali diversi, ma che si può evitare.

La corrosione consiste semplicemente nel deterioramento è un fenomeno di un materiale, che progressivamente si consuma. Solitamente è un processo tipico dei metalli, ma può riguardare anche altri materiali come il legno, il calcestruzzo, ecc. nello specifico caso dei metalli rintracciamo diverse tipologie di corrosione: la corrosione atmosferica data dal costante contatto dei tubi con l'aria, la corrosione elettrochimica data da due metalli a contatto tra loro e in particolare menzioniamo la corrosione galvanica, che è generata dal contatto tra due metalli di materiale differente in un ambiente soggetto all'umidità.

La corrosone galvanica ha luogo anche nelle tubature della nostra casa, specialmente nelle giunzioni filettate o nelle saldature delle tubazioni dell'acqua o del gas. La profusione della corrosione nel tempo conduce ad un danno di entità non indifferente, generando perdite e guasti degli impianti. Dunque è preferibile, durante l'esecuzione degli impianti delle tubature nel proprio appartamento, prestare cura nell'accostamento dei materiali, ad esempio l'utilizzo dell'acciaio inox unito all'alluminio è sconsigliato in quanto la diversità di potenziale fra i due metalli potrebbe attivare il processo di corrosione galvanica.

Tuttavia quando non si riescono ad evitare delle combinazioni inappropriate, è consigliabile adottare utili accorgimenti, come ad esempio inframmezzare nelle reti tubiere miste degli elementi di disgiunzione fra metalli differenti o anche rivestirli. Tali accorgimenti possono salvaguardare in parte le tubature anche se la corrosione si è già innescata e ci si mobilita recuperare il salvabile prima che il metallo meno nobile si deteriori in modo irreversibile.

Come abbiamo precedentemente evidenziato una soluzione da adottare al problema della corrosione galvanica è separare i metalli differenti. Si introducono così nelle tubature degli elementi ossia i giunti dielettrici, che fungono da isolanti per quanto concerne la circolazione delle correnti galvaniche. A tal proposito per proteggere le vostre tubature da possibili danni causati dalla corrosione galvanica, potete contattare la nostra azienda. Specialisti nel settore potranno intervenire tempestivamente sugli impianti delle vostre abitazioni, garantendovi un lavoro di eccelsa qualità e in tempi celeri. Contattateci e proteggeremo le tubature dei vostri impianti domestici dalla corrosione galvanica.

 

Bagno con locale lavanderia

NEWS - 03.02.2016 - Posted by Admin

Bagno e lavanderia a Milano: 338.3817537 - 393.0134697Cambiando le abitudini giornaliere e le priorità, anche la stanza da bagno è di pari passso mutata. Da un comune locale adibito rigorosamente per i servizi igienici si è trasformato in un ambiente dove effettuare molteplici funzioni. Soprattutto, considerando la disponibilità economica, la sala da bagno può assumere le caratteristiche e l'aspetto una piccola spa casalinga. Così come un bagno dallo stile classico si può tramutare in un duplice ambiente, che comprenda in un sofisticato antibagno una sala beauty, per dedicarsi alla cura personale.

Le opzioni per avere praticità ed eleganza sono svariate, infatti potrebbe addirittura essere ideato un bagno con due ambienti che svolga la duplice funzionalità di bagno giorno con box doccia e zona lavanderia. L'ambiente in questione presenta una struttura semplice, in quanto adempie alla funzione di bagno giorno, perché è vicino al disimpegno verso la zona giorno dell'abitazione. Il disimpegno diventa zona lavanderia, è possibile farlo anche dentro il perimetro del bagno stesso.

Gli spazi dell'ambiente bagno, suddiviso in due zone distinte ma intercomunicanti, consentono di fruire della zona lavanderia anche entrando dall'ingresso del bagno, oltrepassando magari un'elegante porta che lo suddivide dal bagno stesso. La lavanderia può essere composta dalla lavatrice e dal lavatoio in un'area di quasi 2 mq, isolata dal resto del bagno mediante una pratica porta scorrevole. Il bagno a duplice funzionalità è dotato di un pratico ed efficiente angolo lavanderia utile per le attività quotidiane dedite all'igiene della vostra biancheria. La zona lavanderia è provvista di lavabiancheria, lavatoio per il bucato a mano, pensili e caldaia.

Usufruire di una zona lavanderia è una comodità irrinunciabile, è sufficiente qualche metro quadro per ottenere un angolo lavanderia adeguatamente strutturato entro l'ambiente bagno, così da far coesistere le differenti funzionalità.

 

La funzionalità dell'antibagno

NEWS - 27.01.2016 - Posted by Admin

Antibagno a Milano: 338.3817537 - 393.0134697L'antibagno è un locale filtro che separa il bagno da altre zone vivibili della casa. L'antibagno è un locale che spesso va inserito obbligatoriamente in un'abitazione per motivi di natura igienica. Infatti la maggior parte dei Regolamenti di Igiene adottati dai Comuni prevede che gli ambienti della zona giorno, come ad esempio il soggiorno o la cucina o lo studio, debbano essere separati dal bagno da minimo due porte. Se c'è già un disimpegno o un corridoio munito di porte tra soggiorno/cucina e locale wc, sarà questo ambiente a rappresentare da locale filtro e quindi l'antibagno non è obbligatorio. Se invece non sono presenti disimpegni o corridoi fra soggiorno/cucina e bagno, l'antibagno risulta fondamentale.

Molti Regolamenti di Igiene comunali consentono come unica eccezione alla regola l'accesso diretto al bagno dalla camera da letto. Quindi in genere tra camera da letto e bagno l'antibagno non è obbligatorio. Quanto esposto vale sia per le abitazioni di nuova costruzione che per le abitazioni esistenti da ristrutturare, considerato che la normativa igienico-sanitaria ci pone degli obblighi riguardo agli antibagni.

Il modo di progettare e vivere la casa dei giorni nostri tende ad eliminare gli ingressi. Pertanto i proprietari decidono di demolire il tramezzo tra ingresso e soggiorno. Diventa così necessario inserire un antibagno tra soggiorno e bagno di servizio, poiché ci verremmo a trovare una sola porta di separazione fra i due ambienti. La soluzione di più semplice realizzazione è posizionare un tramezzo con porta scorrevole nel bagno esistente, sfruttando lo spazio dell'antibagno per collocare il lavabo. Se avete necessità di realizzare un antibagno rivolgetevi ad un tecnico abilitato.

 

Vaso e bidet in un unico sanitario

NEWS - 20.01.2016 - Posted by Admin

Vaso e bidet assieme a Milano: 338.3817537 - 393.0134697Per quanti possiedono bagni angusti, una valida soluzione per poter usufruire di tutti i sanitari consiste nel modello di bidet e vaso igienico, combinati in un solo apparecchio. Purtroppo si sta espandendo anche in Italia l'idea di rinunciare a questo importante sanitario, sia in ambito residenziale, dove gli alloggi sempre più piccoli fanno sì, che se si vuole avere un secondo bagno bisogna fare a meno di qualche sanitario. Tuttavia è la medesima normativa italiana che stabilisce che, almeno uno dei bagni presenti nell'alloggio, deve essere provvisto di tutti gli apparecchi sanitari, e quindi anche del bidet.

Ciò è quanto richiesto, infatti, dal decreto ministeriale del 1975, sui requisiti igienici minimi degli alloggi. Con questa soluzione, tramite un unico sanitario a doppia funzionalità, si può risolvere in modo pratico e intelligente il problema di dove posizionare il bidet.

 

Vasca da bagno per anziani

NEWS - 13.01.2016 - Posted by Admin

Vasca da bagno per anziani a Milano: 338.3817537 - 393.0134697Molti anziani ai giorni nostri vivono soli, o assistiti da una badante. La vita quotidiana per loro può insidiare tanti piccoli ostacoli, specie nella sala da bagno, che comporta innumerevoli rischi per una persona anziana delicata e più fragile. Basta poco però per risolvere determinati impedimenti, come ad esempio per quanto concerne la vasca da bagno, infatti quest'ultima potrebbe essere modificata. Si potrebbe integrare uno sportellino nella vasca oppure la si potrebbe trasformare in un box doccia, comodo specie per chi in doccia presenta qualche difficoltà nei movimenti.

Il bagno provvisto esclusivamente della vasca per molti anziani costituisce un problema insormontabile. Oltrepassare il muretto, sedersi e rialzarsi si rivela spesso un'azione pericolosa in quanto si corre il rischio di scivolare e cadere in malo modo. Purtroppo è tristemente risaputo che gli incidenti domestici degli anziani hanno luogo in tal modo, poi accade anche di frequente persino a persone autosufficienti e che vivono sole. Tuttavia vi sono delle accortezze che possono semplificare il momento dedito all'igiene personale: se ad esempio una persona non riesce a scavalcare il muretto della vasca, ciò non significa che non sia più in grado di provvedere alla propria igiene personale autonomamente.

Per quanto concerne la problematica della vasca da bagno si possono attuare svariate alternative. La più conosciuta è la sostituzione della vasca esistente con un modello idoneo, dotato di sportello che facilita l'entrata della persona. Solitamente c'è un gradino di circa 10 cm da scavalcare ed è presente un sedile anatomico. Se possibilità d'intervento dovessero risultare limitate è possibile applicare solo poche varianti alla vasca del vostro bagno. Si effettua un taglio sul lato lungo senza deteriorare le piastrelle e si monta un nuovo sportello per l'ingresso. A tal proposito si suggerisce di installare a parete anche un maniglione per avere un punto d'appoggio e di valutare l'uso di un piccolo sgabello collocato dentro la vasca per semplificare la seduta.

Un'ulteriore alternativa consisterebbe nel surrogare la vasca con un grande box doccia. Tale intervento risulterebbe più oneroso, anche se tuttavia sarebbe la soluzione ideale per la sicurezza della persona, anche in previsione di un peggioramento della mobilità dell'anziano. Mettiamo in evidenza che non sono necessarie opere murarie. Infatti, eliminata la vecchia vasca, ci si trova una parte di pavimento e di parete senza piastrelle. Si installa un piatto doccia idoneo alle vecchie dimensioni della vasca e si provvede a mascherare le parti rimaste senza piastrelle con un box doccia su misura. I nostri tecnici sono esperti nel settore e in poche ore e senza sporcare potranno completare l'intero intervento. Contattateci per ulteriori informazioni, appuntamenti o preventivi.

 

Impianto fognario condominiale

NEWS - 30.12.2015 - Posted by Admin

Impianti fognari Milano: 338.3817537 - 393.0134697Essenziale è la funzione dell'impianto fognario perché le acque luride, prodotte dai condomini nei singoli appartamenti, vengono così espulse. Secondo la citazione nel n. 3 dell'art. 1117 c.c. per la funzione svolta da quell'impianto, la fognatura è da ritenersi collettiva fino alle diramazioni nelle unità immobiliari di proprietà esclusiva e fino al punto da innesto nella conduttura fognante comunale. Per quanto concerne gli innesti degli appartamenti, le così dette braghe, essi devono considerarsi di pertinenza esclusiva del titolare della sezione in piano che sono necessarie perché collegano la parte d'impianto di proprietà singole a quella condominiale. Tale suddivisione è necessaria anche per determinare il soggetto responsabile, nel caso in cui si dovesse verificare un danno, anche perché se non fosse possibile individuare da quale parte dell'impianto esso derivi sarebbe un miraggio ricevere un risarcimento: il giudice respingerebbe la domanda.

Un caso tipo è stato rilevato a Bari dove il Tribunale in una sentenza ha affermato che, secondo quanto statuito dalla giurisprudenza, in base all'interpretazione di cui all'art. 1117 n.3 c.c., se la fognatura causa danni ad un condomino, ne risponde il condominio se derivano da infiltrazioni provenienti dal tratto di fognatura che arriva fino al punto di innesto alla rete pubblica. Se, invece, i danni derivano dalla parte esterna dell'impianto, ne risponde il Comune, se dovuti a cattiva manutenzione (Corte App. Civ Roma 30 novembre 1964). Se poi il danno proviene dalla fognatura posta a servizio di una sola scala o parte di essa, la spesa grava sui codomini che traggono utilità dall'impianto che ha provocato il danno, in proporzione ai rispettivi millesimi, tenendo presente che in un condominio la presunzione di comproprietà, prevista dall'art.1117 n. 3 c.c. anche per l'impianto di scarico delle acque, opera con riferimento alla parte dell'impianto che raccoglie le acque provenienti dagli appartamenti, e, quindi, che presenta l'attitudine all'uso ed al godimento collettivo, con esclusione delle condutture (ivi compresi i raccordi del collegamento) che, diramandosi da detta colonna condominiale di scarico, servono un appartamento di proprietà esclusiva (Cass. civ.sez.111 sent. n. 583 del 17 gennaio 2001). Se infine si dimostra che l'occlusione della fognatura e quindi il danno sono riconducibili a fatto del condomino, dei danni risponde soltanto questi (Cass. civ. sez. III 12 maggio 1981 n. 3146) (Trib. Bari 30 maggio 2011 n. 1890).

Dunque la questione sollevata non essendo rintracciata in nessuna delle ipotesi formulate, il giudice ha rigettato la richiesta di risarcimento. In sostanza se non viene rintracciato il responsabile non si può pretendere alcun risarcimento.

 

Battiscopa termico

NEWS - 23.12.2015 - Posted by Admin

Battiscopa termico Milano: 338.3817537 - 393.0134697Un nuovo quanto singolare impianto di riscaldamento, che stravolgerà il tuo modo di concepire i metodi di riscaldamento, è da ricercarsi nel battiscopa termico. Quest'ultimo, sopratutto nei mesi più rigidi dell'anno, è ideale per produrre calore nel tuo appartamento, senza dover ricorrere ad sistemi tradizionali spesso ingombranti come le stufe.

Gli impianti di riscaldamento a battiscopa termico hanno la capacità di fare di un semplice un complemento di arredamento, come un battiscopa, un sistema tecnologico che propaga calore in zone dell'abitazione che altrimenti risulterebbero invivibili per il gelo. Gli impianti di riscaldamento a battiscopa costituiscono un metodo ecologico, in quanto porta ad un notevole risparmio di energia. Il battiscopa si trasforma a tal proposito in un oggetto tecnologico intelligente, infatti al suo interno vengono insediate tubazioni in rame e parti metalliche. Il battiscopa termico accresce il suo potenziale, nel momento in cui la sua funzione è abbinata ad un sistema di pannelli solari, ed infine ad un impianto solare termico per generare acqua calda sanitaria.

Tramite tale sistema il calore si espande per irraggiamento verso le pareti delle stanze. Nel momento in cui il calore dal battiscopa raggiunge le pareti, l'irraggiamento è connesso ad un fenomeno fisico. Tramite quest'ultimo, l'energia trasformata in calore che deriva dal battiscopa termico, giunge alle pareti quadruplicata. Viene poi espansa nell'ambiente agevolando una considerevole produzione di calore, impiegando poca energia. I sistemi di riscaldamento a battiscopa risultano essere una scelta intelligente in quanto non comportano alcun ingombro, montarli è facile ed hanno un'ottima resa.

 

Produrre acqua calda sanitaria

NEWS - 16.12.2015 - Posted by Admin

Serbatoio DHW acqua calda sanitaria Milano: 338.3817537 - 393.0134697L'acqua calda sanitaria consiste in una delle irrinunciabili comodità del progresso a cui mai più saremmo in grado di rinunciare. Necessaria per molteplici funzioni, dall'igiene personale alla sicurezza alimentare unita alla preparazione, alla somministrazione ed alla conservazione dei cibi. La tecnologia odierna ha fatto sì che venissero ideate molteplici possibilità per produrre l'acqua calda sanitaria mediante anche il supplemento tra sistemi, tecnologie e prodotti diversi, per ottenere efficienza, produttività e risparmio energetico ed economico al meglio.

Per poter offrire sul mercato un'offerta sempre al passo con i tempi, abbiamo scelto di adoperare un nuovo serbatoio DHW di acqua calda sanitaria ad alta efficienza, da completare in un sistema impiantistico che preveda l'utilizzo di pompe di calore ad aria. Composto da un cilindro in acciaio inox e da un serbatoio di accumulo, consente di avere acqua calda in tempi celeri mediante al riscaldatore e assicura elevata efficienza tramite una pompa di classe inserita nel circuito di riscaldamento secondario. Ideato per essere facilmente istallato e manutenuto, il serbatoio si installa grazie ad un telaio quadrato di serie, ha una valvola a tre vie che si fa garante della tua sicurezza e facilita le operazioni di installazione e, grazie alle sue dimensioni ridotte, può essere incassato in svariati immobili. L'integrazione con le pompe di calore consente di assicurarsi impianti efficienti ma a basso consumo energetico.

Una nuova combinazione di impianti che può condurre ad ottenere sistemi ad alta efficienza è quella che ha avuto come risultato un sistema che connette una caldaia a condensazione per esterno con un bruciatore da accostare ad aerotermi interni. Il risultato sarà finale un sistema con una produttività di combustione che può raggiungere il 109%, catalogabile, cioè con 4 stelle in base alla Direttiva Rendimenti 92/42/CEE. Il bruciatore del sistema è a totale premiscelazione aria-gas ed è unito ad un dispositivo di modulazione della potenza termica che assicura minime emissioni di monossido di carbonio e di anidride carbonica e addirittura una bassissima emissione di ossidi di azoto, con classe di emissione di NOx pari a 5 secondo la norma EN483.

L'installazione di tale sistema avviene mediante al collegamento idraulico tra la caldaia esterna e l'aerotermo interno e all'alimentazione elettrica 230V – 50 Hz monofase. Le dotazioni di sicurezza e protezione secondo la normativa I.S.P.E.S.L sulle caldaie da 70 kw sono di serie e, in caso di sostituzione dell'impianto di riscaldamento, è possibile accedere alle detrazioni fiscali attualmente in vigore. Per l'installazione di tali caldaie potete contattare la nostra azienda, tecnici abilitati ed esperti in tempi celeri monteranno la caldaia desiderata presso la vostra abitazione.

 

Utilizzare una risorsa naturale: l'acqua piovana

NEWS - 09.12.2015 - Posted by Admin

Raccolta acqua piovana Milano: 338.3817537 - 393.0134697Una piaga ambientale che vede coinvolti tutti i paesi avanzati della terra, è data dall'uso improprio e spropositato dell'acqua. È oramai diventata una questione vitale limitare il più possibile l'impiego dell'acqua. L'acqua è un bene di prima necessità ma non è infinita.Nella quotidianità, durante le svariate attività domestiche: quando ci laviamo, cuciniamo, mettiamo in funzione vari elettrodomestici come lavastoviglie o lavatrice inconsapevolmente siamo artefici dello spreco superfluo di incalcolabili quantità di acqua, forse ciò accade a causa delle estrema semplicità con cui scorre dal rubinetto delle nostre case.

Una possibile alternativa a tale situazione, per contenere un minimolo spreco dilagante, potrebbe essere quella del riutilizzo e recupero dell'acqua per uso civile, cioè legate alle abitazioni, il suddetto DM Ambiente 185/2003, all'art. 3, definisce la destinazione d'uso civile: come l'impiego ammissibile per il lavaggio delle strade nei centri urbani; per l'alimentazione dei sistemi di riscaldamento o raffreddamento; per l'alimentazione di reti duali di adduzione, separate da quelle delle acque potabili, con esclusione dell'utilizzazione diretta di tale acqua negli edifici a uso civile, ad eccezione degli impianti di scarico nei servizi igienici.

Fondamentale dunque è recuperare le acque piovane, proprio tra l'altro come gli antichi romani mediante vasche dette impluvium. I nostri impianti di recupero e riutilizzo delle acque piovane sono formati da una vasca che consente la captazione, la filtrazione (minima ma necessaria) e l'accumulo delle acque, e poi da un altro elemento che consente il loro riutilizzo. L'impianto di ricezione delle acque è connesso al sistema di smaltimento delle acque piovane, raccogliendo così le acque canalizzate dalle grondaie delle coperture e dei terrazzi, canalizzandole verso il sistema di filtrazione, che opera un discernimento dell'acqua da eventuali elementi estranei, per poi incanalarla in un serbatoio. In seguito dal serbatoio di accumulo, entra in funzione un sistema di distribuzione che mediante una pompa di mandata, regolato d una centralina elettronica, distribuisce l'acqua da riciclare, essenziale alle varie utenze a cui l'impianto è connesso, ad esempio se si tratta di edifici ad uso abitativo, è rivolto ai soli scarichi dei servizi sanitari.

Gli effetti positivi di tali impianti sono molteplici: a livello condominiale consistono in un risparmio generale della risorsa idrica potabile e per i singoli utenti rappresenta un risparmio economico sulle bollette dell'acqua. Inoltre non bisogna dimenticare che in caso di precipitazioni abbondanti, eliminano una notevole parte di acque al flusso da scaricare nelle fogne, limitando il rischio che queste ultime trabocchino.

 

La zeolite come fonte di energia

NEWS - 02.12.2015 - Posted by Admin

Zeolite Milano: 339.3817537 - 393.0134697La zeolite è un minerale composto da silice ed alluminio di origine vulcanica,i cristalli puri presentano la proprietà di riscaldarsi se bagnati con dei liquidi, innanzitutto l'acqua. Tale minerale ha la straordinaria capacità di inglobare le molecole di alcuni liquidi, in particolar modo quelle dell'acqua, è usata da molto tempo nei processi industriali, forse persino da prima per poter far assorbire l'umidità ai terreni troppo aridi.

Ad oggi, nell'era per eccellenza dell'eco-sostenibilità, era impossibile non sfruttare tale minerale tra le fonti rinnovabili di energia, una vera e propria risorsa per la salvaguardia del nostro pianeta. Prossimamente la zeolite verrà impiegata per produrre il riscaldamento insieme a sistemi integrati composti da caldaie e pannelli solari termici.

Per comprendere l'efficacia della zeolite dobbiamo sapere che le particelle di un fluido si spostano in modo caotico nel fluido che costituiscono, la celerità mediante la quale si dislocano dà origine alla loro energia cinetica. In sostanza accade che nel momento in cui le particelle di un fluido termovettore, come quello dei pannelli solari o di un caldaia, entrano in contatto con la zeolite vengono captate nelle sue strutture cristalline molecolari, così l'energia cinetica delle particelle che vibrano sempre meno viene condotta alle strutture che si scaldano.

Succede così che il potenziale della zeolite viene adoperato: introducendo in una caldaia un container coibentato, con della zeolite, all'interno del quale scorre il fluido termovettore di un pannello solare termico che nella fase serale della giornata o nella stagione invernale può raggiungere una temperatura di pochi gradi centigradi. All'interno del contenitore una pressione molto bassa consente di far evaporare dell'acqua con i pochi gradi centigradi del fluido termovettore, l'acqua a sua volta raggiunge la zeolite, in qualità di vapore freddo, che si riscalda generando così calore sostituito con gli impianti.

Generalmente con un kg di zeolite si ricava 1kW di energia termica sufficiente per poco meno di un'ora. Nel momento in cui la zeolite è piena di acqua ed ha terminato di generare calore, essa viene in seguito scaldata mediante il calore fornito dalla caldaia. La zeolite calda espelle le molecole di acqua immagazzinate nei suoi cristalli, che scendendo sul fondo del contenitore consente di dar luogo nuovamente al processo illustrato.

Pensare di impiegare concretamente una risorsa naturale come la zeolite può essere portattrice di rilevanti agevolazioni anche dal punto di vista economico, infatti confrontando un sistema standard completo di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria che include una caldaia a condensazione, la produttività di un sistema con caldaia a zeolite garantisce un rendimento maggiore di circa il 40%. Perciò si può desumere che è vantaggioso utilizzare l'impianto a zeolite in primis nelle regioni fredde che hanno bisogno dei riscaldamenti tutto l'anno.

 

Guasti alle tubazioni

NEWS - 25.11.2015 - Posted by Admin

Tubi idraulici Milano: 339.3817537 - 393.0134697Ogni giorno, a seconda della loro funzione, nella propria abitazione le tubazioni vengono sottoposte a forti sollecitazioni, come ad esempio temperature e pressioni molto elevate, ed è per questo che conoscere i rischi legati all'usura delle tubazioni permette di poterli prevenire con interventi di manutenzione che ripristino elementi rovinati o danneggiati in tempo.

Per via del loro continuo uso, è necessario scegliere sempre tubazioni realizzate con specifiche caratteristiche adatte alla loro funzione, come i flessibili d'acciaio inossidabile particolarmente adatti per il passaggio di acqua o gas per il collegamento alla caldaia della rete idrica.

Un altro problema che espone a rischi soprattutto le tubature all'aperto è quello del freddo, in quanto se non viene prevenuto per tempo si rischia il congelamento di queste con la possibilità di danneggiamenti anche gravi, e per porre un rimedio in zone particolarmente esposte a climi rigidi è possibile montare un dispositivo che mantiene la temperatura della tubazione affinchè sia impossibile il suo congelamento.

Per effettuare lavori di ripristino o sostituzione di tubazioni è bene affidarsi sempre a tecnici esperti che conoscano le norme affinchè una tubazione possa rendere a lungo con una migliore qualità del servizio della propria abitazione, progettata e strutturata secondo le proprie esigenze e necessità.

Prevenire il rischio di corrosioni e rotture, avendo cura delle proprie tubazioni, eviterà non pochi disagi legati alla difficoltà di rintracciare il punto della perdita, soprattutto nelle tubature interrate, permettendo una maggiore durata del proprio impianto idrico.

 

Responsabilità condominiali per infiltrazioni d'acqua

NEWS - 18.11.2015 - Posted by Admin

Perdite d'acqua Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando vanno a verificarsi delle infiltrazioni d'acqua provenienti da tubature condominiali danneggiate, bisogna conoscere e stabilire prontamente le responsabilità conseguenti al forte disagio che le infiltrazioni possono creare alle opere murarie, ma non solo, e come prima cosa è necessario sapere se i danni hanno interessato beni di proprietà esclusiva o comune: nel regolamento di condominio è presente l'elenco delle aree specificate, ma in alternativa è possibile consultare l'articolo 1117 del codice civile che definisce quali sono le parti comuni di un edificio.

Successivamente è bene individuare quali tubature siano interessate dai danni che hanno causato l'infiltrazione, per definire le necessarie responsabilità, e per capire se queste sono di adduzione o di scarico, e in che punto si è verificata la perdita per poter porre un veloce e rapido rimedio.

La responsabilità del singolo condomino infatti rientra solo dentro alcune delimitazioni, che per le tubature di adduzione cominciano dal contatore del singolo condomino, e per quelle di scarico che partono dal tubo di scarico del singolo appartamento; all'infuori di queste delimitazioni, ogni tipo di danno d'infiltrazione d'acqua sarà a carico totale di tutto il condominio in proporzione ai millesimi di proprietà.

Per quanto riguarda invece infiltrazioni provenienti da soffitti, solai e balconi, il proprietario del piano inferiore può leggittimamente agire nei confronti del proprietario del piano superiore per il risarcimento dei danni subiti.

I danni causati dalle infiltrazioni date da carenze di impermeabilizzazione e dall'inidoneità degli infissi, sono invece sempre a carico del costruttore: infatti i difetti di costruzione danno diritto alla garanzia prevista dall'articolo 1669 c.c. del codice civile.

 

Impianti sanitrit: vantaggi senza compromessi

NEWS - 11.11.2015 - Posted by Admin

Sanitrit Milano: 339.3817537 - 393.0134697Il sanitrit è un apparecchio elettromeccanico che permette in luoghi senza predisposizione o senza le giuste caratteristiche di realizzare dei bagni in posti di un edificio anche molto distanti dalla effettiva colonna di scarico, svincolando così la collocazione degli impianti igienici grazie al suo serbatoio di raccolta a cui far arrivare le tubazioni di scarico.

Il sistema sanitrit, in più, grazie alle sue pompe di sollevamento e drenaggio, riesce con facilità ad ovviare ai problemi di superamento delle pendenze degli scarichi, rendendo più facile personalizzare al meglio l'ambiente per adattarlo alle proprie necessità

Alcuni modelli recenti, dopo attente ricerche e accorgimenti tecnici, hanno avuto come risultato un'effettiva riduzione del livello sonoro degli apparecchi e l'assenza di cattivi odori, sempre nella misura di un apparecchio usato correttamente.

Quindi, riorganizzare la posizione di cucine, bagni e lavanderie, è ora facile e poco dispendioso, evitando quindi di trasformare la propria casa in un cantiere e avendo la possibilità di rivoluzionare gli ambienti interni seguendo i tuoi desideri per goderti una casa a misura dei tuoi sogni.

 

Scaldabagni dai bassi consumi

NEWS - 04.11.2015 - Posted by Admin

Scaldabagno Milano: 339.3817537 - 393.0134697Lo scaldabagno si divide tradizionalmente in due tipologie e categorie, ovvero i modelli a gas e quelli elettrici, entrambi largamente usati sul territorio per la produzione di acqua calda non solo per abitazioni ma anche per uffici e altri luoghi pubblici, ed i modelli recenti hanno in comune l'obiettivo di ridurre ulteriormente i costi rispetto ai modelli passati, aumentandone la funzionalità e riducendo i consumi, ad esempio con il sempre più largo impiego dei sistemi solari integrati allo scaldabagno.

Poter sfruttare le fonti rinnovabili in tecnologie del genere, consente di avere fin da subito un notevole risparmio energetico combinato al comfort dell'acqua calda sanitaria disponibile a tutte le ore, in quanto i principi su cui si basano questi nuovi modelli di scaldabagno è l'accumulo di acqua in speciali serbatoi che renderanno l'acqua disponibile alla temperatura desiderata anche nelle ore notturne, senza il bisogno o la necessità di consumare ulteriore corrente.

Inoltre, la ricerca ha integrato nei modelli tradizionali soluzioni più all'avanguardia come nel caso degli scaldabagni a condensazione, deve vengono sfruttate maggiormente tutte le fonti di calore incrementando il rendimento ed il funzionamento a parità di lavoro con un modello vecchio, permettendo così non solo un minore impatto in bolletta, ma anche un inquinamento prodotto minore.

Questi nuovi modelli inoltre non richiedono installazioni particolari, dal momento che hanno le dimensioni paragonabili a quelle dei modelli classici.

 

Interventi di manutenzione per la caldaia

NEWS - 28.10.2015 - Posted by Admin

Caldaie Milano: 339.3817537 - 393.0134697Avere cura del proprio impianto di riscaldamento è importante. Progettare in anticipo degli interventi di manutenzione periodici permette non solo di spendere di meno per il riscaldamento della propria abitazione, ma non si incapperà nemmeno in spiacevoli sanzioni previste nei casi di impianto di riscaldamento non a norma con le direttive nazionali e comunitarie.

Le regole attualmente in vigore sull'argomento specificano che i controlli sull'efficienza energetica degli impianti domestici a combustibile liquido o solido siano da fare ogni due anni per quegli apparecchi di potenza superiore ai 10 KW ma inferiore a 100 Kw.
Per quegli impianti domestici invece a gas metano o gpl, di potenza sempre compresa fra i 10Kw e i 100KW, il periodo che deve passare fra un controllo e l'altro è di quattro anni.

A queste norme esistono delle eccezioni, fra cui gli intervalli di tempo entro cui è obbligatorio fare i necessari interventi di manutenzione, che valgono solo nel caso in cui Regioni o Provincie Autonome non abbiano già fissato dei termini loro, che comunque col tempo si adegueranno alle nuove direttive nazionali.

Quando la bella stagione fa la sua comparsa, anche se questa appare come un periodo da dedicare ad un altro genere di pensieri, è uno dei periodi maggiormente consigliati per effettuare una periodica manutenzione della caldaia e dell'impianto di riscaldamento in generale della casa; questo perchè così facendo si può avere la possibilità di effettuare possibili lavori di riparazione o di sostituzione delle parti più rovinate o obsolete in tempo per l'arrivo della stagione fredda.

In altri casi, è possibile che il produttore stesso dell'apparecchio stabilisca una frequenza degli interventi, sempre e comunque sotto i quattro anni, da far effettuare eventualmente dallo stesso installatore, ma in ogni caso, è sempre consigliato affidarsi a personale qualificato e comeptente, evitando interventi poco professionali o improvvisati.

 

Tubature e la loro corrosione

NEWS - 21.10.2015 - Posted by Admin

Tubature Milano: 339.3817537 - 393.0134697La corrosione è un processo di degrado di un materiale che va col tempo a perdere le sue caratteristiche fisiche, andando a deteriorarsi col tempo a causa di diversi fenomeni, e, per quanto questo fenomeno è associato quasi esclusivamente ai metalli, in realtà questo può coinvolgere i materiali più differenti, come legno, calcestruzzo e i polimeri.

Non esiste solo una tipologia di corrosione, questo perchè diverse sono le cause che possono provocarla, ad esempio, quando i metalli sono esposti all'aria, si parla di corrosione atmosferica, mentre quella che avviene per sfregamento viene chiamata corrosione meccano-chimica.

Quando due metalli vengono posti a stretto contatto, può verificarsi in determinate circostanze che venga a formarsi la cosiddetta corrosione elettrochimica, di cui la più conosciuta è sicuramente la corrosione galvanica, che avviene per l'appunto quando due metalli di natura differente (e quindi un metallo più nobile dell'altro) vengono posti a contatto in un ambiente umido.

Questo fenomeno avviene in quanto ogni metallo possiede un potenziale elettrico in base alla sua composizione chimica, e mettendo a contatto in un ambiente umido due metalli con potenziale elettrico differente sopra una determinata soglia, si genera un passaggio di elettroni dal metallo meno nobile a quello più nobile che è più veloce quanto più grande è la differenza del potenziale elettrico.

Di questo modo si genera il fenomeno della corrosione galvanica, un processo osservabile ad occhio nudo, che porta ad un trasporto progressivo di materiale da un elemento all'altro, e che porterà uno dei due tubi a corrodersi molto più velocemente del tubo realizzato con il metallo più nobile, che invece verrà corroso molto più lentamente.

Anche le tubature delle nostre abitazioni possono essere soggette alla corrosione galvanica, soprattutto nelle giunzioni filettate o nelle saldature dei tubi, e con il passare del tempo può portare a danni ingenti, a causa di perdite e malfunzionamento dell'impianto.

 

Intervenire sul lavabo del bagno

NEWS - 14.10.2015 - Posted by Admin

Sostituzione lavabo bagno Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando i segni del tempo e dell'usura sono ormai troppo evidenti, si sceglie spesso di sostituire il vecchio lavabo con uno moderno e che abbia le qualità e le caratteristiche adatte ad integrarsi al meglio nell'ambiente del proprio bagno, e, spesso, questa non è una scelta così semplice, a causa dell'ampia gamma fra cui è possibile scegliere, e rivolgersi ad un tecnico esperto che possa guidarci nella scelta permette di avere prestazioni elevate e interventi rapidi.

La scelta del modello non è la sola che può creare qualche difficoltà, infatti anche i materiali con cui il lavabo è realizzato hanno la loro importanza, in quanto a seconda della scelta si avranno tempi e modalità di manutenzione diversi, in seguito alla sua installazione.

Per sostituire il lavabo è necessario un intervento da parte di personale professionale e competente, perchè già dal momento della sua sostituzione è bene agire con cognizione per evitare il verificarsi di perdite d'acqua o di rottura delle piastrelle o delle tubature, operando con gli strumenti necessari ad assicurare un lavoro veloce e di qualità, per la rimozione di elementi quali i rubinetti, la colonna e il sifone.

Dovendo riallacciare alla rete idrica il nuovo lavabo, è sempre raccomandabile di affidarsi a personale competente e specializzato, per evitare la formazione di problemi legati a perdite d'acqua, evitando interventi fai da te che potrebbero danneggiare non solo il nuovo lavabo, ma anche le tubature a cui allacciarlo.

 

Impianti di scarico silenziosi per il bagno

NEWS - 07.10.2015 - Posted by Admin

Scarichi silenziati Milano: 339.3817537 - 393.0134697L'insonorizzazione è una caratteristica ed una qualità alla base dell'abitabilità di un ambiente domestico, e per ridurre al minimo i rumori moltesti, spesso è necessario pensare a delle soluzioni che possaro risolvere efficacemente il problema alla radice ed in maniera definitiva.

Fra i diversi rumori che possono disturbare la quiete c'è sicuramente quello degli scarichi idraulici, ed è per questo che in commercio sono disponibili sistemi di scarico silenziati, i cui livelli di insonorizzazione assicurano alte prestazioni.

Questi scarichi silenziosi sono prodotti in più strati, in maniera tale che lo scarico possegga qualità che assicurino protezione agli urti e agli agenti atmosferici, oltre che a renderlo assolutamente insonorizzato.

A partire dai materiali con cui vengono realizzati, la scelta è basata su criteri che assicurano la migliori prestazioni arrivando ben al di sotto del limite previsto per legge, e consentono inoltre elevate versatilità d'installazione, esistono infatti modelli studiati apposta per gli ambienti domestici, sia quelli previsti per ambienti pubblici.

 

Bagno multifunzione: soluzioni per il bagno unico

NEWS - 30.09.2015 - Posted by Admin

Doppio lavabo a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando in casa è presente solo un ambiente bagno, come ad esempio negli appartamenti vecchi, questo può portare a disagi e fastidi che solo un'attenta progettazione dell'area può risolvere, grazie alla realizzazione di soluzioni in grado di far incontrare i bisogni di tutti i suoi utilizzatori, per poter magari svolgere più funzioni contemporaneamente per essere un ambiente più pratico possibile.

Infatti, un appartamento dotato di un solo bagno deve necessariamente adottare soluzioni intelligenti già a cominciare dalla distribuzione degli attacchi degli impianti, per permettere una maggiore disponibilità anche in verticale degli spazi e sfruttarli al meglio con l'arredamento ed i dispositivi necessari a soddisfare ogni esigenza personale.

Esistono poi elementi presenti sul mercato come ad esempio i doppi lavabi ad incasso che permettono una maggiore personalizzazione dell'ambiente per meglio adattarlo ai propri usi e bisogni, oppure soluzioni di carattere diverso, come dei mobili appositi per sfruttare lo spazio verticale presente, magari realizzando una piccola area lavanderia o tutto ciò che può venire incontro ad ogni esigenza progettuale.

Il punto a favore di questi mobili è certamente la loro predisposizione al contenimento di elettrodomestici come lavatrici, asciugatrici o altro, e la loro particolare caratteristica di essere modulari e dotati di diversi accessori, permette di sfruttare al meglio gli spazi per realizzare un bagno multifunzione ed adatto a soddisfare i bisogni e le esigenze di tutti.

 

L'impianto idraulico nella cucina

NEWS - 23.09.2015 - Posted by Admin

Impianto idraulico cucina a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Avere la giusta distribuzione degli spazi in un ambiente come la cucina richiede una particolare cura ed attenzione, questo già durante la fase di progettazione dell'impianto idrico, e spesso il modo più corretto per meglio distribuire tutti gli attacchi e tutti gli altri elementi necessari è sviluppare di pari passo la distribuzione dell'arredamento che comporrà la cucina assieme alla progettazione degli elementi dell'impianto idrico.

In questo modo non si dovrà ricorrere a soluzioni fuori misura o improvvisate che aumentino i tempi d'intervento per la realizzazione dell'ambiente, e studiare di pari passo il posizionamento degli scarichi e degli attacchi idrici, delle prese e degli altri elementi presenti in cucina fornirà una maggiore consapevolezza progettuale che permetterà di realizzare l'ambiente giusto per rispondere ad ogni esigenza e necessità.

Conoscendo anticipatamente la posizione degli elementi più importanti sarà più facile provedere il posizionamento del resto dell'impianto, come le tubazione per l'alimentazione dell'acqua e il suo scarico, facendo corrispondere in maniera più semplice e naturale gli elementi d'arredo, con o senza il cosiddetto vuoto sanitario, che potrà comunque essere utilizzato per le classiche operazioni di verifica e controllo, e non soltanto per il passaggio di cavi o tubi.

Avere un impianto idraulico in cucina realizzato in base alle proprie esigenze e necessità, infine, renderà più facile l'inserimento degli elettrodomestici più innovativi, come ad esempio la lavastoviglie a doppio attacco, che potrà trovare una sistemazione in cucina più facilmente senza dover ricorrere a soluzioni improvvisate e antiestetiche.

 

Lavastoviglie dal basso consumo energetico

NEWS - 16.09.2015 - Posted by Admin

Lavastoviglie a risparmio energetico a Milano: 339.3817537 - 393.0134697La ricerca nel settore degli elettrodomestici è improntata nello sviluppare modelli sempre più efficienti e dai consumi migliori, soprattutto per garantire un maggiore risparmio energetico, in quanto il consumo degli elettrodomestici occupa una larga parte della spesa in bolletta per l'energia elettrica, ed è quindi importante che questi abbiano consumi regolari ed efficienti.

Riducendo i tempi di lavoro e diminuendo così il carico di corrente, è possibile incidere realmente sul costo energetico in bolletta, ed in più grazie allo sviluppo di modelli sempre più innovativi, è sempre più facile trovare elettrodomestici in grado di integrarsi negli ambienti più diversi, ad esempio con soluzioni a scomparsa.

I modelli avanzati di lavatrici, ad esempio, assicurano sempre alta funzionalità e rendimenti eccellenti, grazie all'alta classe energetica, per consumi bassi e corretti, e un'igiene perfetta che viene raggiunta grazie a nuove funzioni, in grado di assicurare non solo la pulizia ma anche l'eliminazione di gran parte di germi e batteri.

Grazie infine ai programmi eco, i cicli personalizzabili e i getti d'acqua precisi e dai consumi regolari, potrai avere a tua disposizione un elettrodomestico professionale che unisca funzionalità e risparmio energetico, per poter rispondere ad ogni tua esigenza pratica o di design nel pieno rispetto dell'ambiente.

 

Lavabo in legno per bagni e cucine

NEWS - 02.09.2015 - Posted by Admin

Lavabo in legno a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Come materiale, si sa, il legno è molto versatile ed è infatti utilizzato in diversi campi e per diversi scopi, mantenendo sempre ottime caratteristiche e prestazioni, tali da renderlo adatto ad esempio come elemento strutturale, o usato per i rivestimenti, insomma, l'industria ha sviluppato diversi metodi per utilizzarlo come risorsa, sempre con ottimi risultati.

In casa il legno è utilizzato in tutte quelle finiture e in quegli elementi in grado di dare un tocco elegante ed accogliente, come ad esempio il parquet, o i mobili del soggiorno, della zona notte, e, da poco, anche in ambienti prima non sfruttati come il bagno o la cucina, che necessitano di elementi in grado di resistere all'acqua e all'umidità.

Infatti, essendo un materiale che tende a deformarsi quando viene in contatto con l'acqua, difficilmente il legno trovava spazio in aree della casa come il bagno, fatta eccezione in passato per materiali come il teak, ma oggi, grazie a nuovi trattamenti operati sulle essenze più resistenti è possibile impermeabilizzare questo materiale per la realizzazione ad esempio di un lavabo, che sarà costantemente a contatto con l'acqua senza alcun problema.

Parlando di legno non è possibile non affrontare l'aspetto dell'impatto ambientale, e grazie all'utilizzo solo di legni certificati o riciclati è possibile realizzare soluzioni innovative e moderne nel pieno rispetto dell'ambiente, trovando lavabi, piatti doccia e molti altri elementi in grado di assicurare un tocce estetico di sicuro effetto e una piena risposta ad ogni esigenza progettuale.

 

Impianto idraulico a collettori

NEWS - 26.08.2015 - Posted by Admin

Impianto idraulico a collettori a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Un impianto idrico a collettori ha la particolare caratteristica di collegare ogni dispositivo che richiede l'allacciamento all'impianto idrico con un tubo specifico che non presenta giunzioni di alcun tipo, formando così una serie di tubazioni che servono esclusivamente un unico elemento come ad esempio un lavandino, un sanitario o un elettrodomestico, partendo da una centrale di distribuzione centrale e arrivando ai singoli apparecchi interessati.

Grazie ai tubi che si diramano dalla parte centrale il sistema prende il nome di sistema a ragno, e grazie a questo sistema si evita l'utilizzo di giunture sotto traccia grazie all'uso esclusivo di tubazioni flessibili che in parallelo partono dal collettore centrale per raggiungere i singoli apparecchi e elementi che necessitano dell'allaccio, e in più questo sistema permette in caso di perdite di intervenire in maniera molto più semplice per un suo ripristino, in quanto si è in grado di operare solo sulla parte danneggiata non interessando le altre linee nei lavori.

Utilizzando questa tipologia di impianto si avrà di conseguenza un collettore per la distribuzione dell'acqua calda e uno per quella fredda, e di conseguenza la progettazione sarà un punto fondamentale affinchè siano collocati in maniera efficiente e distribuiti nella casa a seconda delle reali necessità abitative, per facilitare le necessarie e possibili future installazioni e soprattutto facilitare i successivi interventi di manutenzione e controllo.

Affinchè il proprio impianto idrico a collettori sia efficiente e ben realizzato, affidati sempre ad esperti del settore, per poter sfruttare appieno tutti i vantaggi che un impianto simile comporta, attraverso interventi professionali e che ti assicurino un impianto di qualità e con caratteristiche di prestazione e consumo ideali.

 

Rubinetteria per la cucina

NEWS - 05.08.2015 - Posted by Admin

Rubinetteria Milano: 339.3817537 - 393.0134697L'acqua corrente della propria abitazione spesso è data per un bene scontato, mentre invece rappresenta sempre più una risorsa da tutelare e preservare con consumi razionali e coerenti con le proprie necessità abitative, e per questo motivo la scelta dei rubinetti deve essere effettuata con la giusta attenzione verso fattori come funzionalità e risparmio idrico, visto che alcuni miscelatori permettono di risparmiare fino al 40% di acqua rispetto ad un rubinetto tradizionale.

I rubinetti di nuova concezione trovano nuove soluzioni per gli usi frequenti che si hanno nel corso della giornata, combinando praticità nell'uso e una tecnologia che garantisce sempre risultati eccellenti, con la possibilità di integrarli in diversi ambienti grazie rubinetti da modelli più diversi, a cominciare da quelli telescopici, con controllo remoto, a canna girevole e con doccetta estraibile, per rispondere sempre al meglio ad ogni esigenza abitativa e progettuale.

I nuovi rubinetti per la cucina sono realizzati con i migliori materiali per adattare alte caratteristiche di igiene e resistenza, e alcuni di questi modelli in più si adattano a molte esigenze di spazio riducendo quando necessario lo spazio da loro occupato, e assicurando infine cicli di apertura e chiusura di qualità per diversi anni, permettendo inoltre di resistere ai famosi colpi d'ariete, che non saranno più un problema per la loro integrità e il loro corretto funzionamento.

 

Impianti idrici senza perdite

NEWS - 22.07.2015 - Posted by Admin

Perdite acqua a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Per poter assicurare ad un impianto idrico le necessarie qualità di tenuta e durata nel tempo, questo deve necessariamente essere controllato periodicamente con attenzione, per verificare lo stato delle diverse tubature e per poter così capire se è necessario intervenire con delle opere di ripristino, per non dover intervenire poi dopo che si vengono a creare problemi più seri che richiedono interventi più lunghi ed onerosi.

Mantenere intatte tutte le caratteristiche di pregio del proprio impianto è una scelta che ripaga con consumi più razionali e funzionalità sempre efficace nel tempo, e per effettuare i giusti controlli, la tecnologia ci viene incontro grazie a diverse strumentazioni, fra cui quelle che permettono la video-ispezione delle tubature e permettendo così di avere una panoramica dell'intero impianto senza dover ricorrere a lunghi e invadenti interventi murari.

Inoltre, assieme a queste verifiche visive, possono essere effettuate delle prove di tenuta, lavoro svolto per la maggior parte dei casi nelle situazioni di nuova posa o di risanamento dell'impianto esistente, per non doversi ritrovare con sezioni danneggiate o non funzionali in grado di causare problemi fastidiosi e difficili da rintracciare.

Oltre a tutti gli altri attrezzi e strumenti che un bravo professionista può utilizzare durante queste operazioni, per un impianto idrico sicuro è bene tenere a mente delle operazioni di manutenzione ordinaria, anche effettuati da specialisti del settore in grado di intervenire rapidamente per prevenire la formazione di problemi più seri, utilizzando le tecniche e le attrezzature più adatte a garantirti sempre risultati di alta qualità.

 

Coperture angolari per bagni e cucine

NEWS - 15.07.2015 - Posted by Admin

Piastrelle curve a Milano: 339.3817537 - 393.0134697In determinati ambienti dove è necessario mantenere alti livelli di igiene si ricorre spesso all'uso di piastrelle per il rivestimento delle superfici e dei muri per renderle più facili da pulire e quindi particolarmente utili in luoghi della casa come il bagno o la cucina, dove non solo aggiungono un elemento decorativo ma permettono di evitare che l'intonaco del muro possa assorbire acqua e macchie.

Proprio perchè le mura intonacate hanno il difetto di assorbire con molta facilità l'acqua, sia che sia liquida che sottoforma di vapore, sono una soluzione poco pratica per luoghi lavati e puliti frequentemente, e rivestire con delle piastrelle le superfici permette di salvaguardare l'integrità del muro e l'igiene dell'ambiente, e le tecniche di lavorazione odierne permettono di rivestire in maniera professionale anche le superfici curve con poca spesa.

Infatti la tecnica tradizionale per adattare la ceramica a linee e curve morbide comportava dei lunghi tempi di lavoro che richiedevano molta manodopera e quindi una spesa importante, ma la tecnologia odierna ha permesso di realizzare delle soluzioni nuove che comportano l'uso di piastrelle modellate tramite speciali forni per una lavorazione più veloce e quindi economica.

Grazie alle odierne tecniche di curvatura del grés porcellanato ad esempio, è possibile realizzare degli speciali rivestimenti curvi necessari a rivestire quelle zone dove prima non era possibile, garantendo un completo rivestimento ceramico su misura di ogni esigenza progettuale senza dover ricorrere agli elementi in plastica o in pvc che col tempo potevano creare risultati poco gradevoli.

 

Chiarificazione delle acque di scarico con la vasca Imhoff

NEWS - 08.07.2015 - Posted by Admin

Vasca Imhoff a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando non è possibile allacciarsi alla fognatura pubblica per i motivi più disparati è necessario ricorrere a delle soluzioni alternative per quanto riguarda lo scarico e il trattamento delle acque nere domestiche, come ad esempio attravero i sistemi di fitodepurazione oppure le fosse settiche, ma oggi grazie ai miglioramenti nel campo fra le soluzioni più innovative troviamo sicuramente le vasche Imhoff, in grado di assicurare un sicuro sistema di filtraggio delle acque di scarico alla propria abitazione.

Quando si decide di affidarsi ad un sistema di filtraggio con vasca Imhoff, fra i pochi obblighi progettuali c'è quello di dover essere posto necessariamente all'esterno degli edifici, e ad almeno dieci metri da pozzi e cisterne per la raccolta di acqua potabile, mentre per gli aspetti restati questo impianto di smaltimento può venire realizzato per rispondere ai bisogni dell'utenza che dovrà servirsene.

Rispetto ad una normale fossa settica, i miglioramenti di cui questo sistema dispone in ambito tecnologico e realizzativo permettono un funzionamento più efficiente e di qualità, grazie alle due vasche di separazione che filtrano i fanghi leggeri da quelli pesanti, prima di far cominciare il processo di digestione, da dove le acque chiarificate saranno poi successivamente convogliate all'esterno o ad altre strumentazioni per altri trattamenti per la chiarificazione di questa.

Un impianto del genere, come tutte le altre fosse settiche, necessita sempre delle giuste attenzioni e controlli, rendendo necessario verificare spesso lo stato dell'impianto e delle sue parti, ad opera di professionisti del settore che possano provvedere alla sua manutenzione e procedere con le necessarie opere di svuotamento e spurgo, o per interventi di ripristino e riparazione di eventuali parti danneggiate o usurate.

 

Sollevatori per WC

NEWS - 01.07.2015 - Posted by Admin

Sollevatori per wc a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando in una casa i suoi abitanti sono avanti con l'età, anche le azioni più semplici come sedersi e alzarsi diventano un problema ed un fastidio che non permette di sentirsi autosufficienti e autonomi, soprattutto in ambienti come il bagno, dove la propria mobilità articolare può diventare una vera e propria disabilità, che non permette di fruire appieno del comfort e relax dell'ambiente.

Se non c'è la possibilità o la volontà di un'assistenza continua tutto il giorno, tutto questo incide in maniera negativa sulla qualità della vita della persona, e per ritrovare la giusta privacy e la propria autosufficienza le aziende del settore propongono soluzioni avanzate ed automatizzate come i sollevatori per Wc, che forniscono la soluzione ottimale per recuperare libertà e indipendenza.

I sollevatori per wc, grazie alla pressione di un semplice tasto, permettono quindi di recuperare il senso di indipendenza e libertà di non dover chiedere aiuto ad altre persone e di non dover compiere sforzi eccessivi per alzarsi o sedersi sul wc, con una grande facilità d'utilizzo e versatilità, in quanto non hanno bisogno di ancoraggi fissi e dunque facilmente spostabili per ogni esigenza ed evenienza.

Esistono poi altri modelli che funzionano anche grazie l'uso di un telecomando, o modelli in grado di sollevare fino a 300Kg e ancora dotati di batteria in grado di farlo funzionare anche durante l'assenza di corrente elettrica, ma in ogni tipologia di sollevatore una delle caratteristiche principali rimane sempre la facilità d'installazione e la rapidità con la quale è possibile restituire a persone anziane o con scarsa capacità motoria l'autosufficienza e l'autonomia in bagno.

 

Irrigazione con sistemi fuoriterra per il giardino

NEWS - 24.06.2015 - Posted by Admin

Impianto di irrigazione fuoriterra a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Per avere cura del proprio angolo di verde anche durante i mesi più caldi è importante facilitare tutte le operazioni di innaffiatura con soluzioni precise e efficaci, e dotarsi di un sistema di irrigazione studiato in base alla metratura da innaffiare può aiutare a tener vivo il proprio giardino senza troppi sforzi.

I sistemi per irrigare con facilità ed efficacia il giardino sono molti, e sono stati sviluppati per venire incontro alle necessità più diverse, trovando ad esempio le classiche lance o pistole, regolabili in base all'intensità del getto richiesto, le cui case produttrici migliorano per offrire un servizio ed una qualità sempre maggiori.

Ma non ci sono solo lance e pistole, ci si può affidare infatti anche a degli irrogatori statici o rotanti, dotati entrambi di più ugelli i cui getti servono a ricreare un effetto che emuli la pioggia per un irrigazione naturale, o ancora è possibile trovare sistemi oscillanti utili a ricoprire con un ventaglio d'acqua tutta la zona interessata, tutte soluzioni che è possibili integrare a seconda dell'ambiente in cui devono essere utilizzate.

Per evitare il formarsi di pozze d'acqua ristagnanti, è possibile utilizzare degli apparecchi come gli irrigatori statici in grado di erogare un getto di acqua vaporizzata in aree circolari potendo così annaffiare un determinato spazio in maniera completamente uniforme e non solo senza il rischio di ristagni, ma anche con un consumo più razionale dell'acqua.

 

Rubinetteria a piantana

NEWS - 17.06.2015 - Posted by Admin

Rubinetteria a piantana Milano: 339.3817537 - 393.0134697Il bagno con il passare del tempo sta diventando sempre più la zona relax e benessere di un'abitazione, nonchè sia da sempre uno degli ambienti della casa più usati, ed è per questi motivi che già a partire dalla sua progettazione si cercano tutte le soluzioni del caso per avere anche nei dettagli più piccoli la possibilità di scegliere i modelli e le caratteristiche che rispondano appieno ai propri bisogni, indipendentemente dalle dimensioni di questo.

Molto spesso l'atto di personalizzazione più forte viene da quegli accessori che possono facilitare di molto le nostre azioni quotidiane dentro l'ambiente bagno, e fra le diverse dotazioni che si possono trovare sul mercato, ci sono i nuovi rubinetti a piantana, sia per vasche che per lavabo, in grado di innovare l'aspetto del bagno senza alcuna rinuncia alla praticità d'uso, grazie alla facilità d'installazione.

Questa soluzione è perfetta per le vasche moderne freestanding, ma soluzioni del genere si adattano ancora meglio quando non si devono accostare solo ad un elemento funzionale, ma lo si vuole rendere un vero e proprio elemento d'arredo, e valorizzare al meglio la zona, unendo i vantaggi di avere un miscelatore o una bocca per la vasca, a seconda delle esigenze, con la possibilità di scegliere la collocazione che si preferisce, per risultati davvero personalizzati.

I rubinetti a piantana possono adattarsi e integrarsi a tutte le vasche da bagno in commercio, sia funzionali che di design, e indipendentemente dalla sua forma, che sia arrotondata o con spigoli più marcati nelle linee, rendendo la zona bagno un ambiente non solo che risponde a criteri personali di funzionalità e comfort, ma per rendere il bagno un ambiente ancora più speciale.

 

Rubinetteria modulare

NEWS - 10.06.2015 - Posted by Admin

Rubinetteria modulare a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Per poter trovare la soluzione ideale riguardo la rubinetteria per il bagno e per la cucina, le aziende del settore hanno da tempo puntato sulla possibilità di personalizzare la propria scelta per una soluzione efficace che combini appieno funzionalità ed estetica, integrandosi appieno con l'ambiente e permettendo dei consumi ridotti, e, con i rubinetti modulari si è fatto un ulteriore passo in avanti su questa strada, per andare ancora più incontro alle esigenze dei diversi clienti.

Questi rubinetti modulari sono appunto composti in base ai propri bisogni e ai gusti personali, e sono realizzati tramite le combinazioni dei diversi moduli, tutti diversi, e permettendo così la realizzazione di un pezzo unico che oltre a dare massima libertà alle esigenze progettuali, possa garantire risultati e caratteristiche eccellenti.

La possibilità di inventare molte combinazioni diverse grazie alle componenti disponibili, ci permette di aggiungere più funzionalità per un risultato ogni volta diverso ed unico, combinando elementi di design a veri e propri accessori, contando anche su innovazioni tecnologiche che permettono una riduzione dei consumi con un getto d'acqua dalle prestazioni elevate.

I rubinetti modulari possono includere ad esempio erogatori doppi per il sapone o per i detersivi, dei ripiani da porre sopra al rubinetto da usare come vassoio per oggetti da tenere a portata di mano, ed è anche possibile scegliere tra diversi miscelatori e canne girevoli in grado di permettere la creazione del rubinetto adatto a rispondere ad ogni tua necessità.

 

Interventi per le fognature senza scavi

NEWS - 03.06.2015 - Posted by Admin

Interventi per le fognature senza scavi a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Com'è ben risaputo, è possibile effettuare delle verifiche per controllare lo stato dei tratti fognari prima di effettuare interventi invasivi, grazie all'utilizzo di mezzi d'indagine moderni in grado di evitare opere demolitorie, come la videoispezione, ad esempio, in grado di monitorare lo stato di reti fognarie, condotte idriche e pozzi d'acqua, intervenendo dove necessario in tempi ridotti.

Per la riparazione e la sostituzione di tratti fognari e tubazioni, interventi assolutamente necessari quando si ha a che fare con parti vecchie, danneggiate o che presentano problemi di perdite, corrosione o anche solo per i giunti difettosi, è possibile affidarsi a tecnici esperti del settore, che con la giusta competenza e i giusti mezzi potranno operare un intervento di risanamento.

Una metodologia innovativa e poco invasiva per la riparazione di questi tratti è effettuata dall'interno delle condutture interessate, provvedendo a impermeabilizzare e a rinforzare queste senza dover effettuare scavi e lunghi interventi demolitori.

Questo metodo d'intervento può effettuarsi anche in quei casi dove la condotta presenta seri problemi per lunghi tratti, e quasi per la sua totale lunghezza, e qui si parla di relining continuo, ovvero di risanamento totale del tratto, e in questi casi si procede prima con una posa in opera di un rivestimento interno al tubo esistente, che va a formare le nuove pareti interne della tubazione interessata, sulle quali viene effettuata una prova di tenuta idrica per confermare il successo dell'operazione.

 

Irrigazione con sistema a goccia programmabile

NEWS - 27.05.2015 - Posted by Admin

Impianto di irrigazione a goccia programmabile a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Prendersi cura del proprio angolo di verde richiede soluzioni efficaci come gli impianti di irrigazione automatici, che prevedano non solo una distribuzione uniforme dell'irrigazione, ma che possano anche evitare preoccupazioni nei casi di lunga assenza, come una vacanza, senza rischiare di trovare al ritorno le piante bruciate dal sole.

Fra le diverse tipologie di impianto disponibili, quello a goccia presenta diversi punti di forza quali il netto risparmio di risorse idriche e la possibilità di assicurare ad ogni singola pianta la quantità giusta d'acqua nel momento adatto, caratteristiche in grado di far risparmiare non solo tempo, ma anche fatica.

Per avere un impianto che risponda alle proprie esigenze, è necessario progettare attentamente il sistema, verificando caratteristiche come il tipo di terreno da irrigare per evitare un eccessivo drenaggio o un fastidioso ristagno d'acqua, passando poi ad esaminare quale sia la disponibilità idrica della zona per realizzare la migliore soluzione per una irrigazione uniforme e responsabile.

In più, questo impianto di irrigazione a goccia può essere ulteriormente migliorato dotandolo di un sistema di automazione, per assicurare il giusto apporto d'acqua alle proprie piante anche in periodi di lunga assenza, senza alcuno spreco sia dal punto di vista idrico ma soprattutto di quello energetico, in quanto alcuni modelli di questi sistemi sono forniti di un pannello fotovoltaico integrato in grado di funzionare in qualsiasi condizione metereologica.

 

Placche di comando moderne per il tuo bagno

NEWS - 20.05.2015 - Posted by Admin

Placche di comando moderne per il bagno a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Il dispositivo per azionare il funzionamento dello scarico del wc, chiamato più comunemente placca di comando, non è più solo qualcosa di funzionale al suo scopo, ma grazie alla ricerca di soluzioni sempre più personalizzabili, oggi diventa anche un particolare in grado di valorizzare maggiormente l'ambiente del bagno, soprattutto grazie alla possibilità che danno alcuni modelli, che non hanno più il bisogno di essere posizionati sulla sola parete retrostante al sanitario.

Proprio per rendere il bagno un luogo sempre più votato al benessere e al comfort personale, la funzionalità e l'estetica si fondono per darti la possibilità di scegliere placche sempre più rispondenti a bisogni e necessità proprie, in grado di aggiungere un tocco personalizzato in più.

Queste nuove tipologie di placche di comando per wc, inoltre, non presentano costi elevati, mantenendo diversi modelli nella fascia standard, mantenendo un'ampia gamma di soluzioni pronte a integrarsi al meglio anche nei progetti personalizzati fino al minimo dettaglio, grazie alla presenza di tipologie dalle forme e dai colori più disparati.

Infine ricordiamo che questi nuovi dispositivi di comando, oltre ad assicurare tutte le caratteristiche di qualità sopra riportate, aiutano inoltre a ridurre i consumi d'acqua, non solo per la possibilità di scegliere modelli con l'ormai classico doppio pulsante, ma permettono di scegliere il volume di sciacquo di volta in volta, adattandolo ad ogni singola esigenza d'utilizzo, rimanendo sempre compatibili con i sistemi idraulici oggi in commercio.

 

Sostituire il lavabo del bagno

NEWS - 13.05.2015 - Posted by Admin

Sostituire il lavabo del bagno a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Il lavabo del bagno, a causa del suo utilizzo costante anno dopo anno, può presentare alcuni problemi, anche gravi, come possono esserlo ad esempio delle lesioni provocate da urti o tagli, che, all'apparenza possono sembrare innocui, ma che favoriscono la proliferazione di germi e batteri sulla sua superficie, o ancora possono mostrare una superficie ormai opaca e disomogenea a causa dell'azione di prodotti aggressivi utilizzati per la sua pulizia.

Quando i segni del tempo e dell'usura sono ormai troppo evidenti, si sceglie spesso di sostituire il vecchio lavabo con uno moderno e che abbia le qualità e le caratteristiche adatte ad integrarsi al meglio nell'ambiente del proprio bagno, e, spesso, questa non è una scelta così semplice, a causa dell'ampia gamma fra cui è possibile scegliere, e rivolgersi ad un tecnico esperto che possa guidarci nella scelta permette di avere prestazioni elevate e interventi rapidi.

La scelta del modello non è la sola che può creare qualche difficoltà, infatti anche i materiali con cui il lavabo è realizzato hanno la loro importanza, in quanto a seconda della scelta si avranno tempi e modalità di manutenzione diversi, in seguito alla sua installazione.

Per sostituire il lavabo è necessario un intervento da parte di personale professionale e competente, perchè già dal momento della sua sostituzione è bene agire con cognizione per evitare il verificarsi di perdite d'acqua o di rottura delle piastrelle o delle tubature, operando con gli strumenti necessari ad assicurare un lavoro veloce e di qualità, per la rimozione di elementi quali i rubinetti, la colonna e il sifone.

Dovendo riallacciare alla rete idrica il nuovo lavabo, è sempre raccomandabile di affidarsi a personale competente e specializzato, per evitare la formazione di problemi legati a perdite d'acqua, evitando interventi fai da te che potrebbero danneggiare non solo il nuovo lavabo, ma anche le tubature a cui allacciarlo.

 

Vasca di condensa dei grassi per sottolavello

NEWS - 06.05.2015 - Posted by Admin

Degrassatore sottolavello a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Questo apparecchio, chiamato anche degrassatore, serve a raccogliere le acque reflue del proprio lavello per separarle dai contenuti oleosi e grassi che provengono dagli scarti alimentari, per andare a separare questi rifiuti in un apposito contenitore in plastica che impedisce che questi scarti vengano scaricati con tutta l'acqua.

Andando a raccogliere le acque di scarto separandola dagli scarti, questo apparecchio non svolge soltanto il ruolo di separatore delle materie grasse, svolgendo così una funzione ecologica, ma anche di manutenzione delle tubature che non saranno più soggette al verificarsi di accumuli di grasso, che, col tempo, possono indurirsi portando anche a gravi conseguenze per le tubature stesse.

Il degrassatore è possibile sceglierlo in base alle proprie esigenze e al numero di persone che si servono della cucina, scegliendo il modello dalle dimensioni giuste per adattarsi ai propri consumi e alla propria cucina, sia essa quella di un ristorante o una cucina domestica, visto che in entrambi i casi il degrassatore andrà montato direttamente nel sottolavello.

In più il degrassatore è capace di separare l'acqua di scarico da altri materiali come sabbia e materiali inerti che potrebbero creare intasamenti della tubatura di scarico, ma grazie al semplice funzionamento di questo strumento è possibile allungare di molto la vita del proprio impianto idrico, contribuendo nello stesso tempo a salvaguardare l'ambiente.

 

Manutenzione della lavatrice

NEWS - 29.04.2015 - Posted by Admin

Manutenzione lavatrice a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Fra gli elettrodomestici più utilizzati nelle case degli italiani troviamo certamente la lavatrice, apparecchio ormai irrinunciabile per tanti, che però con il suo continuo uso diventa facilmente vittima dell'usura, ma non solo, finendo col subire anche danni gravi a causa dei prodotti impiegati e per l'accumulo del calcare, tutti buoni motivi che devono spingere i proprietari ad avviare periodicamente degli interventi di manutenzione per mantenere un buon funzionamento della propria lavatrice.

Verificare se il calcare si è andato a depositare su elementi interni come tubi e la pompa aiuta a prevenire malfunzionamenti e corrosioni delle parti interessate con relativi guasti, e una buona norma consiste nell'usare prodotti specifici per la rimozione del calcare oppure l'installazione di dispositivi anti-calcare direttamente al rubinetto della lavatrice, impedendo così che il calcare possa entrare in contatto con l'apparecchio.

In commercio si possono trovare diverse soluzioni al problema, ed un'altro dispositivo in grado di tenere la propria lavatrice al sicuro dagli accumuli di calcare è il dispositivo anticalcare magnetico, capace di rompere i cristalli di carbonato di calcio in modo da disperderli più facilmente con il flusso d'acqua, o ancora troviamo approcci diversi al problema, come i filtri anticalcare composti con materiali che assicurano un'alta protezione contro le incrostazioni di calcare.

I guasti ed i malfunzionamenti della propria lavatrice però non finiscono qui, possono infatti verificarsi anche una serie di problemi legati alla parte meccanica dell'elettrodomestico, che possono essere adesempio dati da guarnizioni difettose e cinghie di trasmissioni usurate e non più performanti, che possono causare perdite d'acqua e movimenti meccanici rumorosi e poco sicuri.

Per ogni tuo problema legato ad un guasto o ad un malfunzionamento della lavatrice, affidati all'esperienza e alla professionalità di tecnici esperti del settore che sappiano intervenire per sostituire e riparare ogni parte usurata o danneggiata dell'elettrodomestico, assicurandoti lavori svolti in poco tempo e con risultati davvero soddisfacenti.

 

Sistemi di irrigazione programmabile

NEWS - 22.04.2015 - Posted by Admin

Sistemi di irrigazione programmabile a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando si hanno a disposizione degli spazi verdi è giusto assicurarsi che questi vengano tenuti e mantenuti bene non solo per questioni estetiche ma anche in quanto si può ottenere da uno spazio verde ben gestito una decisa riduzione dell'inquinamento e degli effetti benevoli sulla climatizzazione degli ambienti.

Ma non è possibile sfruttare appieno uno spazio simile senza che questo sia adeguatamente correlato ad un sistema di irrigazione razionale che utilizzi un bene prezioso come l'acqua con quantità giuste e regolate tramite sistemi appositi.

Le soluzioni in ambito di irrigazione automatica sono tutte frutto delle tecnologie moderne sviluppate per il settore che assicurano irrigazioni puntuali e sicure, a salvaguardia del verde, riuscendo a sviluppare sistemi in grado di svolgere il loro dovere anche in assenza di energia elettrica.

Questi impianti possono essere interrati o in alcuni modelli è possibile lasciarli fuori terra senza alcun problema, grazie alle dimensioni sempre più contenute dei pozzetti, ma in entrambi i casi assicurano una rapida installazione e un utilizzo sicuro rendendo questi sistemi semplici ed immediati.

Infine, la tecnologia sviluppata per ottenere sempre consumi razionali, ha permesso la realizzazione di sistemi di irrigazione in grado di interrompere le programmazioni di irrigazione in caso di pioggia, andando a riattivarli quando ritorna il sole, in modo tale da risparmiare acqua e garantire sempre un'annaffiatura ottimale, senza ristagni d'acqua e sprechi d'energia.

 

Climatizzatore estivo di ultima generazione

NEWS - 15.04.2015 - Posted by Admin

Climatizzatori ultima generazione a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Nel campo della climatizzazione estiva fa la sua comparsa sul mercato un modello di climatizzatore rivoluzionario, non solo per le sue dimensioni ridotte, come la profondità di soli 15 cm, ma soprattutto per l'assenza di un'unità esterna, che invece racchiude al suo interno.

Riuscendo a combinare nello stesso dispositivo le due parti degli split, in più, necessita di fori nei muri di diametro minore rispetto ai modelli tradizionali, rendendolo così molto più discreto e invisibile, e quindi la soluzione ideale per tutti gli edifici ubicati nei centri storici e soggetti a vincoli che non permettono l'installazione di simili dispositivi.

I fori che invece necessita questa nuova tipologia di climatizzatore per lo scambio con l'esterno misurano 16 centimetri, che vengono automaticamente chiusi tramite appositi sportelli quando la macchina è spenta, evitando così di disperdere l'aria verso l'esterno o l'intrusione di animali e corpi estranei.

Il funzionamento di questo climatizzatore è innovativo ed effettua un recupero termico dell'aria espulsa dall'ambiente, consentendo così un netto miglioramento del rendimento e permettendo con le sue tecnologie un funzionamento silenzioso e discreto, garantendo prestazioni elevate e senza i classici problemi di installazione.

 

Vasche da bagno moderne

NEWS - 08.04.2015 - Posted by Admin

Vasche da bagno moderne a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Con l'avanzare di tecnologie sempre più innovative, le vasche da bagno sul mercato sono sempre più affiancate a modelli che assicurano un comfort totale non solo grazie alla funzione di idromassaggio, ma anche grazie ad altri gadget e accessori, come gli impianti audio in grado di riprodurre la musica di apparecchi dotati di sistema bluetooth.

Grazie ad un tablet o un computer è quindi possibile trasformre la propria vasca da bagno in una cassa di risonanza, ma non sono solo queste le novità, altre vasche da bagno invece hanno puntato su modelli dotati di un sistema di schienali e scarichi che consentono agevolmente dei bagni in due, senza creare problemi d'ingombro, con tanto di schienale e poggiatesta.

Le nuove vasche si arricchiscono sempre più di dettagli di design e comfort andando soprattutto incontro alle necessità e ai bisogni di chi non ha gli spazi necessari all'installazione di una vasca dalle dimensioni classihe ma non vuole sacrificare la possibilità di un bagno rilassante con tanto di idromassaggio, grazie a vasche angolari dotate di sistemi innovativi in grado di sfruttare gli spazi e dotandola di tutti gli accessori necessari a beneficiare degli effetti benefici dell'idroterapia.

L'ampia disponibilità di forme e dimensioni diverse, rendono le vasche da bagno moderne facilmente inseribili in qualsiasi spazio o metratura, senza rinunciare al design e al comfort, permettendo la personalizzazione dei materiali usati per la realizzazione.

 

Vasche su misura di anziano

NEWS - 01.04.2015 - Posted by Admin

Vasche per anziani a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando in casa sono presenti persone con difficoltà motorie come può esserlo una persona anziana, molto spesso la vasca da bagno diventa un serio problema da affrontare per via dei movimenti da compiere per entrare ed uscire che possono portare ad incidenti domestici, e per questo spesso si ricorre a diversi soluzioni per porre un rimedio.

Le diverse soluzioni possibili sono dovute alla necessità di operare in base alle esigenze specifiche di chi dovrà poi essere l'utilizzatore del bagno, rendendo una soluzione standard perfettamente rispondente ai criteri e ai bisogni propri, come la vasca con sportello.

Infatti non è necessario rinunciare alle comodità della vasca, in quanto sono disponibili sul mercato vasche munite di sportello, che in molti casi dispongono anche di un sedile interno che agevolano il movimento di entrata e di uscita dalla vasca, permettendo all'utilizzatore una maggiore autosufficienza, senza rinunce.

Ma oltre allo sportello d'ingresso, queste vasche possono essere dotate di altri accessori e elementi che possono aggiungere un maggiore comfort, come la doccia combinata, in grado quindi di svolgere comodamente entrambe le funzioni di vasca e di doccia, o ancora un sedile motorizzato in grado di aiutare il movimento di ingresso e di uscita.

Questa pratica soluzione dello sportello per la vasca non è solo attuabile a patto di procurarsi una vasca con sportello incorporato, ma è possibile modificare la vasca esistente tagliando sul lato lungo la porzione che andrà poi ad essere occupata dallo sportello che ne assicurerà la tenuta stagna.

Intervenire con questa operazione non richiede spese eccessive o lunghi lavori, sono infatti lavori rapidi e che se svolti con professionalità assicurano risultati certi per lungo tempo, senza richiedere molti interventi di manutenzione.

 

Installazione della vasca da bagno

NEWS - 25.03.2015 - Posted by Admin

Installazione vasca da bagno a Milano: 339.3817537 - 393.0134697I motivi che portano alla decisione di sostituire la propria vasca da bagno possono essere molteplici, così anche come le tecniche che si possono adoperare per montarla in completa sicurezza e senza interventi lunghi e invasivi, alcuni metodi prevedono la rimozione della vecchia vasca, altre tipologie di intervento invece permettono di sovrapporre la nuova vasca sopra la vecchia, in questo articolo parleremo dei casi in cui si è scelta una rimozione completa della vecchia vasca.

La scelta di rimuovere il vecchio pezzo per rimpiazzarlo, non sovrapponendolo, può derivare in parte dalla necessità di ripristinare magari l'allacciamento idrico o le pareti adiacenti alla vasca, in quanto queste sono soggette all'azione di muffe e condense che possono causare gravi danni, se non vengono effettuati interventi di manutenzione di tanto in tanto.

Una volta smontata la vecchia vasca, il primo passo dell'intervento è proprio quello di preparare pavimento e parete per accogliere la nuova, andranno quindi impermeabilizzati e segnati con le guide per una corretta posa della vasca.

Successivamente si potranno posare le tubazioni di adduzione o collegare i tubi della nuova vasca all'allaccio esistente, se in buono stato, così come per la tubazione dello scarico al sifone fino alla colonna di scarico; per quanto riguarda i rubinetti o i miscelatori della nuova vasca, si potrà scegliere fra un'ampia gamma di soluzioni, per integrarla perfettamente con l'ambiente del proprio bagno.

Rivolgendosi a ditte specializzate che possano eseguire quest'opera ci si assicura non solo un intervento rapido e professionale, ma ci si assicura anche di svolgere tutte queste operazioni nel rispetto delle normi vigenti, contribuendo ad aumentare il comfort della tua abitazione.

 

Manutenzione della lavastoviglie

NEWS - 18.03.2015 - Posted by Admin

Manutenzione lavastoviglie a Milano: 339.3817537 - 393.0134697La propria lavastoviglie, con il tempo, può essere la fonte di cattivi odori e può avere problemi derivanti dall'otturazione del filtro dell'acqua o degli erogatori e da altri guasti, che possono causare fastidi e malfunzionamenti dell'apparecchio che come molti elettrodomestici, necessita di tanto in tanto di interventi di manutenzione.

Se non si interviene periodicamente per verificare le condizioni del proprio apparecchio, è possibile ricreare le condizioni giuste affinchè il gruppo filtrante o gli irroratori non funzionino più correttamente, col rischio di andare a creare guasti e disagi più gravi e seri.

Ignorare i primi segnali di malfunzionamento può comportare perdite idriche o rotture di pezzi dell'apparecchio che potrebbero portare ad una loro sostituzione o dell'intera lavastoviglie, mentre affidarsi ad un'assistenza professionale potrebbe evitare tutto questo tramite interventi appositi.

In queso modo è possibile allungare notevolmente la vita del proprio elettrodomestico, aiutando inoltre a mantenere i consumi energetici stabili, in quanto un apparecchio difettoso può tendere a consumare più energia del necessario per produrre gli stessi risultati di un apparecchio perfettamente funzionante.

 

Interventi di rinnovo rapidi per il bagno

NEWS - 11.03.2015 - Posted by Admin

Interventi di rinnovo rapidi per il bagno a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Come per l'ambiente della cucina, il bagno è un locale che, essendo legato alla presenza degli impianti, ha una necessità maggiore rispetto agli altri ambienti di essere rinnovato per permettere interventi di manutenzione, di riparazione o di sostituzione, o ancora spesso è necessario rinnovare gli impianti stessi per adeguarli alle normative vigenti.

Per questi motivi quindi è necessario avviare lavori per la sostituzione dei rivestimenti, associati ad altre opere che rischiano di far diventare l'intervento più costoso, non solo dal punto di vista economico, ma anche in termine di disagio creato a chi abita la casa.

Se non c'è il bisogno di operare particolari interventi di riparazione e sostituzione degli impianti, ma si vuole soltanto dare un nuovo look al proprio bagno, è possibile realizzare un rinnovamento con lavori rapidi e semplici, che non portino via diverse giornate lavorative.

Infatti, oggigiorno c'è la possibilità di intervenire con degli speciali moduli componibili presenti sul mercato, che permettono con pochi sforzi di installare lavabo e vasi senza effettuare complessi interventi murari, e sfruttando appieno gli allacci idraulici esistenti.

I moduli sono creati con la possibilità di conferire al bagno il design e la linea che si preferisce, e sono realizzati in alluminio e vetro temperato, inoltre, questi sono dotati di accessori come mensole e contenitori, barre portasciugamani, rendendolo un vero e proprio arredo per il bagno, che, in più, permettono di installare senza differenze sia modelli di wc a pavimento che sospesi.

In più, esistono altre tipologie di interventi rapidi per il bagno, in grado di rinnovare in parte l'aspetto e la funzionalità del proprio locale bagno, come la trasformazione da vasca in doccia, intervento rapido e veloce, o come la sovrapposizione di vasca su vasca, tutta una serie di opere in grado di essere svolte velocemente e senza interventi invasivi e opere murarie.

Di solito, quando si effettua questa scelta, si considera innanzitutto la tipologia di funzioni che essa dovrà svolgere, se di produrre unicamente acqua calda per uso sanitario oppure se destinarla all'alimentazione dell'impianto di riscaldamento, oppure ancora si potrà avere una caldaia con un utilizzo ibrido in grado di svolgere entrambi i compiti.

Non è sempre facile orientarsi fra la moltitudine di modelli disponibili sul mercato, ma qualunque sia la scelta è importante non dimenticare di optare per caldaie con certificazione CE come ulteriore garanzia di sicurezza; e, in più, è sempre consigliabile affiancarsi a professionisti qualificati che possano aiutare in una scelta più consapevole e corretta.

 

Sostituzione della caldaia

NEWS - 04.03.2015 - Posted by Admin

Sostituzione caldaie a Milano: 339.3817537 - 393.0134697L'impianto di riscaldamento della casa è certamente un aspetto importante della propria casa, e la scelta su quale tipologia di caldaia installare è un problema che si presenta non solo al momento del suo acquisto, ma anche nei casi in cui questa debba essere sostituita.

Questo intervento diventa necessario soprattutto quando il proprio impianto è ormai obsoleto, troppo inquinante e con rendimenti energetici non più vantaggiosi, per sostituirlo con un generatore più efficiente e certificato che possa resistere meglio nel tempo.

Se diventa necessario cambiare caldaia, facendo fronte ad una spesa magari imprevista e elevata, è bene sapere che questa è sempre una scelta economicamente conveniente, in quanto non solo fattori di bassi livelli di inquinamento e consumo di energia fanno la differenza, ma anche minori interventi di manutenzione e il risparmio in bolletta riducono i costi di gestione dell'apparecchio.

Ogni modello di caldaia tiene conto di numerose variabili, a partire dalla tipologia di combustibile utilizzato, il suo funzionamento può essere tradizionale o a condensazione, e la sua installazione può richiedere procedure diverse, e ognuno di questi fattori serve a poter scegliere la migliore soluzione per il proprio caso, scegliendo il modello più adatto.

Di solito, quando si effettua questa scelta, si considera innanzitutto la tipologia di funzioni che essa dovrà svolgere, se di produrre unicamente acqua calda per uso sanitario oppure se destinarla all'alimentazione dell'impianto di riscaldamento, oppure ancora si potrà avere una caldaia con un utilizzo ibrido in grado di svolgere entrambi i compiti.

Non è sempre facile orientarsi fra la moltitudine di modelli disponibili sul mercato, ma qualunque sia la scelta è importante non dimenticare di optare per caldaie con certificazione CE come ulteriore garanzia di sicurezza; e, in più, è sempre consigliabile affiancarsi a professionisti qualificati che possano aiutare in una scelta più consapevole e corretta.

 

Impianti di riscaldamento e vasi di espansione

NEWS - 25.02.2015 - Posted by Admin

Vasi di espansione a Milano: 339.3817537 - 393.0134697I vasi di espansione dentro un impianto termico ci consentono di contenere le variazioni di pressione e di volume che il liquido termovettore circolante all'interno dell'impianto può subire, e che senza questi potrebbero compromettere la sicurezza e il funzionamento dell'impianto stesso, l'importanza di questi vasi di espansione permettono di classificare gli impianti termici in due grandi tipologie, impianti termici a vaso aperto e a vaso chiuso.

Inoltre i vasi di espansione permettono di ammortizzare con successo l'energia dei flussi d'acqua che scorrono nelle tubazioni quando questi vengono arrestati dalla chiusura di un rubinetto o di una valvola, evento che negli impianti sprovvisti provoca il trasferimento dell'energia dall'acqua alle componenti dell'impianto, col rischio di danneggiamenti nel lungo termine a causa di una sollecitazine meccanica che si manifesta con un rumore fastidioso.

La validità e il corretto funzionamento di questi vasi di espansione dipendono in gran parte dalle caratteristiche di volume e capacità, o ancora il paramentro di pressione di precarica della sua membrana, o ancora la pressione massima che questo può sopportare, rapportato con la pressione idrostatica dell'acqua dell'impianto nel punto in cui questo deve essere installato.

Per garantire una ulteriore garanzia di sicurezza, questi vasi sono anche dotati di valvole di sicurezza che intervengono quando la pressione dell'acqua nell'impianto supera una certa soglia impedendo che si verifichino dei danni al resto dell'impianto.

 

Riparazione danni in bagno

NEWS - 18.02.2015 - Posted by Admin

Riparazione danni in bagno a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Guasti e danni minimi che vanno a creare piccole perdite o malfunzionamenti fastidiosi possono essere risolti tramite interventi rapidi, che possono evitare la completa sostituzione dei pezzi interessati e senza spese onerose.

Principalmente questi danni sono causati solitamente dall'usura del tempo all'impianto interessato e dalla poca manutenzione riservata a particolari punti, quindi, il manifestarsi di questi problemi possono essere evitati tramite degli interventi di manutenzione periodici che vadano a evitare ad esempio l'accumulo di calcare e sporco.

Rubinetti che perdono, guarnizioni rovinate, tubazioni otturate, sono solo alcuni esempi di situazioni in cui è necessaria una preparazione che consenta l'esecuzione di interventi veloci di riparazione che evitino il ricorso a sostituzioni o peggio interventi murari lunghi e fastidiosi, che comportano inevitabilmente spese più alte.

Risolvere con perizia e velocità questo genere di problemi, permette in più di prevenire futuri danni legati a questi, grazie alle operazioni di verifica che ci permettono di capire quali sono le parti interessate da malfunzionamenti e guasti..

 

La caldaia a condensazione

NEWS - 11.02.2015 - Posted by Admin

Caldaia a condensazione Milano: 339.3817537 - 393.0134697Attorno a questi modelli di caldaia c'è sempre più un ampio panorama di benefici e di vantaggi, ottenibili ad esempio come le detrazioni fiscali al 65% per la spesa sostenuta per il suo acquisto e la sua installazione, ma inoltre oggigiorno è sempre più conveniente installare una di queste caldaie, per praticità e semplicità, e non solo, ma per tutta una serie di benefit che questa ci assicura durante la sua funzione.

C'è però una questione importante da verificare, ovvero, per poter sfruttare appieno la tecnologia che ci affre questo apparecchio, bisogna tenere conto del tipo di combustibile sia disponibile, perchè i vantaggi maggiori della tecnologia della condensazione sono attribuibili all'utilizzo del gas metano come combustibile, che rende maggiormente rispetto agli altri gas utilizzabili.

Questo si verifica in quanto ogni combustibile ha la capacità di generare un certa quantità di calore, e quanto più questo garantisce una differenza tra potere calorifero inferiore e superiore, maggiore allora sarà il calore recuperabile tramite il proprio apparecchio, e fra i principali combustibili usati ricordiamo la differenza dell'11% fra potere calorifero superiore e inferiore per il metano, del 6% per il gasolio e dell'8% circa del butano.

Valutate le migliori soluzioni per il proprio impianto e il proprio appartamento, un ulteriore punto importante da valutare è certamente lo smaltimento della condensa prodotta dalla caldaia, che costituisce un problema ambientale serio, e la soluzione più comunemente adottata oggigiorno è il convogliamento negli scarichi delle acque usate degli edifici, questo perchè grazie alla presenza di saponi e detergenti dal profilo basico nelle acque di scarico di tutti i giorni, queste contrastano in buona parte l'acidità delle acque di condensa.

Il funzionamento e la tecnologia dietro questo apparecchio quindi, consente di ottenere vantaggi fiscali, economici e anche ambientali, riducendo inoltre possibili fastidi come la secchezza dell'aria o fenomeni di combustione del pulviscolo dell'aria, e seppure il loro costo sia ancora superiore a quello delle caldaie tradizionali, il risparmio che ci garantiscono fanno si che questa si possa ripagare gradualmente grazie al risparmio in bolletta.

Scarichi non rumorosi

NEWS - 04.02.2015 - Posted by Admin

Scarichi non rumorosi per il bagno a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Una buona insonorizzazione per un edificio costituisce un'elemento alla base del benessere di chi vi abita, e a partire dai rumori molesti, è necessario pensare a delle soluzioni che possano risolvere efficacemente il problema alla radice.

Fra i diversi rumori che possono disturbare la quiete c'è sicuramente quello degli scarichi idraulici, ed è per questo che in commercio sono disponibili sistemi di scarico altamente specializzati, i cui livelli di insonorizzamento assicurano alte prestazioni.

Questi scarichi sono prodotti in più strati, in maniera tale che lo scarico possegga qualità che assicurino protezione agli urti e agli agenti atmosferici, oltre che a renderlo assolutamente insonorizzato.

A partire dai materiali con cui vengono realizzati, la scelta è basata su criteri che assicurano la migliori prestazioni arrivando ben al di sotto del limite previsto per legge, e consentono inoltre elevate versatilità d'installazione, esistono infatti modelli studiati apposta per gli ambienti domestici, sia quelli previsti per ambienti pubblici.

 

Problemi di umidità e muffa in casa

NEWS - 28.01.2015 - Posted by Admin

Umidità e muffa in casa a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Per proteggere la propria abitazione dall'umidità e dai problemi derivati da questa, è necessario intervenire laddove necessario con una serie di interventi che possano creare una barriera protettiva che protegga gli ambienti da muffe e umidità provenienti sia da locali interni, come cucine e bagni, o da fonti esterne.

Questi problemi possono essere causati da molteplici cause, come ad esempio un'eccessiva condensa proveniente dalla cucina, o ancora un cattivo isolamento delle pareti del bagno, senza dimenticarci però della causa più ricorrenti in moltissimi ambienti, ovvero l'umidità di risalita del sottosuolo.

Spesso l'umidità di risalita non viene percepita come un vero e proprio problema, e viene quindi sottovalutato fino a che il muro comincia a mostrare aloni scuri e diverse parti dove l'intonaco si è ormai scrostato, e questi sono i segni più che chiari di un azione dell'umidità che è presente ormai già da tempo, infatti i muri vengono attaccati dall'interno e provocando danni come rigonfiamenti, macchie e muffe dannose per la salute.

Oltre ai problemi igienici e di salute, questi danni causati dall'umidità riduce drasticamente l'isolamento termico dell'abitazione, conducendo a causa del muro umido il freddo durante l'inverno, e il caldo d'estate, facendo così aumentare il prezzo in bolletta per la gestione di apparecchi climatizzatori.

Per poter affrontare questo serio problema con professionalità, è sempre bene affidarsi ad esperti qualificati del settore che possano indicarci al meglio quali sono le cause e le possibili soluzioni al problema, intervenendo tempestivamente con interventi in grado di proteggere la propria abitazione da questi sgraditi fenomeni.

Una di queste possibili soluzioni è quella di utilizzare delle speciali resine da iniettare alla base dei muri interessati dal fenomeno, andando a creare una vera e propria barriera chimica contro la risalita dell'umidità, utilizzando prodotti appositi che non danneggiano le zone interessate e in più sono atossiche, inodori e non infiammabili.

 

Nuovi materiali in cucina

NEWS - 21.01.2015 - Posted by Admin

Materiali compositi per la cucina a Milano: 339.3817537 - 393.0134697I materiali solitamente usati per produrre i lavelli della cucina sono attualmente l'acciaio Inox o alcune tipologie di pietre naturali, ma l'avanzare di nuovi materiali presto potrebbe soppiantarli grazie a caratteristiche chiavi come praticità e semplicità nelle pulizie senza nessuna rinuncia all'estetica.

Questi lavelli di ultima generazione, attualmente disponibili sul mercato, sono realizzati in materiali compositi principalmente a base di miscele di quarzo, e offrono una necessità di manutenzione molto minore rispetto al'acciaio Inox, che invece è più complicato da gestire al meglio, e inoltre questi nuovi materiali hanno in più caratteristiche antibatteriche, qualità sempre più indispensabile.

Grazie alle proprietà dei diversi nuovi materiali sempre più innovativi, i nuovi lavelli sono inoltre molto più durevoli, permettendo una maggiore resistenza agli urti, ai graffi e alle sostanze calde o aggressive, ed in più sono completamente ecosostenibili e assolutamente igienici, mantenendo ogni loro qualità per tutta la loro durata, nel pieno rispetto dell'ambiente.

Utilizzabili sia in ambienti classici sia in quelli con un tocco più moderno, ogni modello è un'ottima soluzione per i contesti più differenti, coniugando la migliore soluzione estetica alla praticità, la funzionalità e all'igienicità del prodotto.

Infine, l'azione autopulente di alcuni di questi nuovi materiali funge da repellente allo sporco, rendendo l'azione del calcare praticamente nulla su queste superfici, riducendo quindi la necessità di utilizzo di detersivi per la pulizia, contribuendo in questo modo a renderli più eco compatibili con l'ambiente, inquinando di meno.

 

Soluzioni innovative per l'igiene in bagno

NEWS - 14.01.2015 - Posted by Admin

Igiene del bagno a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando si parla della pulizia e dell'igiene del locale bagno si pensa subito ai diversi prodotti di pulizia disponibili sul mercato, necessari per assicurare sempre la giusta igiene in un ambiente molto sensibile, ma non sempre l'attenzione messa nel pulire è il modo più intelligente di garantire la pulizia e l'igiene necessari.

A fare la differenza in un ambiente così sensibile al tema della pulizia, infatti, sono le caratteristiche dei materiali usati nel realizzare sia i rivestimenti sia i vari sanitari installati.

Esistono e sono reperibili sul mercato elementi realizzati con materiali antisporco, che ritardano e ne impediscono la formazione, rendendone inoltre più semplice la loro pulizia, grazie soprattutto al design dei pezzi che riducono al minimo elementi sporgenti o scanalature che sono i punti dove più di frequente lo sporco si annida con più facilità.

Queste nuove linee estetiche che assicurano questa praticità hanno spinto diversi produttori a produrre a loro volta soluzioni sanitarie basate su una netta riduzione di bordi e giunture, prediligendo ora elementi realizzati in monoblocco, molto più facili da pulire.

Vediamo quindi come già a partire dagli elementi che lo costituiscono, un bagno può assicurare comfort e performance molto differenti, grazie non solo ai sanitari, ma anche a elementi come il piatto doccia pensato sempre in questa ottica, realizzati monoblocco e a filo del pavimento, sempre per ridurre al minimo bordi e giunti, per assicurare una pulizia veloce ed efficace.

 

Termoregolatori obbligatori

NEWS - 07.01.2015 - Posted by Admin

Termoregolatori obbligatori Milano: 339.3817537 - 393.0134697Entro il dicembre del prossimo anno, in tutti i condomini che hanno adottato un sistema di riscaldamento centralizzato, si dovrà installare su ogni termosifone presente nel condominio una valvola termostatica, ovvero un dispositivo meccanico di termoregolazione che ci permette di distribuire meglio il calore tra i diversi ambienti di un appartamento, impostando la temperatura che l'apparecchio deve raggiungere su un valore compreso fra 0 e 5,aiutando quindi nella gestione dei consumi.

Sono esclusi da questo obbligo i proprietari di immobili dotati di un impianto di riscaldamento autonomo, come anche gli immobili in cui è evidente un impedimento tecnico come un impianto vecchio e obsoleto, che non può essere adeguato.

Quest'obbligo è già in vigore dal termine della scorsa estate in Lombardia e Piemonte, ma senza prevedere alcuna sanzione per chi non rispetta la scadenza, perchè queste scatteranno, come nel resto del paese, dopo il 31 dicembre 2016, perchè lo scopo è quello di raggiungere prima possibile gli obbiettivi prefissati dalla comunità europea per la emissioni di CO2 nell'atmosfera.

La spesa necessaria per poter installare questo dispositivo ha una certa rilevanza, ma è in grado di portare un risparmio economico capace dopo qualche tempo di ricoprire la spesa effettuata, e in più la multa per la mancata installazione prevede sanzioni più salate.

A seguito dell'installazione delle valvole si verrà a modificare la parte del regolamento condominiale per le modalità di ripartizione delle spese per il riscaldamento, che dovranno essere calcolati in base a quanto risulta dalla lettura del contatore, mentre una minima parte delle spese residue, sarà stabilita in base alle tabelle millesimali.

 

Riduzione dei consumi d'acqua della propria abitazione

NEWS - 17.12.2014 - Posted by Admin

Ridurre i consumi d'acqua a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Essendo una risorsa importante e preziosa per la vita dell'uomo, l'acqua è un bene che non va sprecato per usi sbagliati ed eccessivi, ed è quindi fondamentale che la propria abitazione possa riuscire a mantenere dei consumi bassi evitando sprechi che aumentano i costi in bolletta.

Cominciando da piccoli accorgimenti, è possibile ottenere dei buoni risultati anche senza dover modificare le proprie abitudini, ad esempio grazie ad un miscelatore d'aria che applicati a docce e rubinetti possano assicurare consumi dimezzati senza scendere a compromessi.

Per incidere poi maggiormente sugli sprechi, è buona norma capire come gestire intelligentemente i consumi dei rubinetti, durante magari la rasatura in bagno o durante il lavaggio di pentole e stoviglie in cucina, assicurando con una gestione migliore lo stesso risultato e a costi inferiori, così come la buona norma di installare un doppio pulsante di scarico in bagno, in modo tale da utilizzare la giusta quantità d'acqua in base all'esigenza di scarico, garantendo il risparmio in bolletta.

Continuando poi con l'utilizzo di rubinetterie dalle forme nuove per una migliore e corretta miscelazione dell'acqua, o magari a doppio scatto, anche le docce oggi si sono evolute grazie a nuovi soddioni che garantiscono un corretto risciacquo e con riduttori di portata.

 

Vasca angolare in bagno

NEWS - 10.12.2014 - Posted by Admin

Vasca angolare Milano: 339.3817537 - 393.0134697Può essere una scelta strategica, quella di voler installare una vasca angolare in bagno, quando la pianta di questo ambiente è quadrata oppure presenta una conformazione particolare, ad esempio ad L, che necessita di una progettazione meticolosa su quelli che saranno gli spazi occupati, per consentire il massimo comfort possibile e i movimenti più liberi per una fruizione completa dell'ambiente da parte dell'utente.

Già osservando la pianta dell'ambiente, si può notare come una vasca disposta ad angolo possa sfruttare meglio la metratura delle pareti in questi ambienti, ovviamente preoccupandosi di verificare gli allacci idrici e le predisposizioni elettriche; questo può essere anche uno spunto per avviare dei lavori di ammodernamento degli impianti in caso questi non possano più assicurare una corretta funzionalità.

La grande quantità di modelli dalle dimensioni diverse la rende più che adatta anche ai bagni di piccole dimensioni, rimanendo compatta ma estremamente confortevole, grazie alle porzioni ad angolo utilizzabili anche come seduta.

Grazie ai materiali e alle forme innovative con le quali queste vengono realizzate, queste vasche sono dotate di caratteristiche uniche come l'impianto autodrenante, un'inclinazione che impedisce i ristagni d'acqua, con un guscio resistente e uniforme rinforzato da relai robusti che assicurano qualità e sicurezza.

 

Bagni di dimensioni ridotte

NEWS - 03.12.2014 - Posted by Admin

Bagni di dimensioni ridotte Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando si deve progettare un bagno di piccole dimensioni, è giusto dare importanza all'organizzazione di come disporre gli elementi, ed in più alla scelta di lavabi e sanitari in grado di recuperare gli spazi in modo da poter assicurare la giusta confortevolezza nonostante gli spazi modesti, senza rinunciare a niente.

A partire dal lavabo, sono disponibili sul mercato modelli in grado di ridurre gli spazi occupati senza penalizzarne l'ampiezza, ma diminuendone la profondità, inoltre questi possono essere incassati in appositi mobiletti con cassetti e ripiani per ottimizzarne lo spazio occupato, anche in caso di modelli angolari.

Anche diversi modelli di sanitari sono concepiti proprio per poter soddisfare esigenze simili, risultando di misure ridotte solo nella profondità, mentre la loro larghezza rimane la stessa di quelli dalle dimensioni standard, con tipologie che variano dai modelli sospesi, a quelli a filo muro, per conferire all'ambiente l'aspetto che si desidera.

Scegliere modelli sospesi assicurerà certamente una maggiore efficacia rispetto alle altre tipologie di sanitari, mentre riuscire a sfruttare l'altezza delle pareti con soluzioni modulari o a colonna, per quanto riguarda i mobili, riuscirà a far fronte alla mancanza di profondità per ottenere un maggiore senso di ampiezza per tutto l'ambiente.

 

Lavori in bagno e detrazioni fiscali

NEWS - 26.11.2014 - Posted by Admin

Lavori in bagno e detrazioni fiscali Milano: 339.3817537 - 393.0134697Alcune tipologie di lavori per il bagno possono beneficiare delle detrazioni fiscali per gli interventi di ristrutturazione edilizia, ma per poter accedere a questo bonus è necessario che questo sia di un immobile con destinazione d'uso residenziale come abitazione o parte comune di un edificio residenziale, e in più, anche come viene classificata la tipologia di intervento che è necessario realizzare può influire o meno sull'accesso alla detrazione.

Quegli interventi definiti di sola "manutenzione ordinaria", che quindi si limitano alla semplice sostituzione di rubinetterie o piastrelle ad esempio, hanno accesso ai bonus solo nel caso in cui questi siano eseguiti su un bagno comune dell'edificio, così come il semplice rimpiazzo dei sanitari, che sono interventi non contemplati dai benefici fiscali nelle singole abitazioni.

Se nei lavori che bisogna effettuare sono compresi interventi riguardanti il rifacimento dell'impianto idrico, sanitario o elettrico, è allora possibile rientrare in interventi di manutenzione straordinaria, e, se sarà quindi necessario rifare le piastrelle per poter effettuare il lavoro sull'impianto, allora anche la spesa sostenuta per rifare le piastrelle potrà rientrare nella detrazione fiscale.

Nel caso in cui nel locale del bagno sia necessario effettuare un serio lavoro di restauro e risanamento conservativo, in questo caso si potrà beneficiare anche del cosiddetto bonus mobili, per poter detrarre parte della spesa per l'acquisto di mobili finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto del lavoro di ristrutturazione.

Infine, anche nella realizzazione di un nuovo servizio igienico all'interno del volume esistente della casa, a partire dall'installazione degli impianti, fino all'applicazione delle piastrelle al pavimento, tutte le opere necessarie saranno agevolabili.

 

Vaso e bidet in un singolo modello

NEWS - 19.11.2014 - Posted by Admin

Vaso e bidet insieme a Milano 2014: 339.3817537 - 393.0134697Le normative italiane in materia di requisiti igienici minimi di un appartamento affermano che almeno uno dei bagni presenti nell'alloggio deve essere dotato di tutti gli apparecchi sanitari, e quindi anche del bidet, ma oggigiorno, a causa di alloggi sempre più piccoli, è sempre più difficile sfruttare appieno gli spazi.

Difronte a queste esigenze sono stati recentemente commercializzati diversi prodotti atti ad integrare tutte le funzioni di wc e bidet, con soluzioni singolari come il coprivaso con funzione bidet da inserire su un sanitario già installato, oppure l'apparecchio unico che unisce vaso e bidet, ognuno di questi progettati per la riduzione degli ingombri.

Il vaso-bidet presenta una serie di strumenti in grado di garantire all'utilizzatore una fruibilità completa dei due servizi, senza dover rinunciare a nulla, grazie a funzioni innovative e avanzate come filtri contro i cattivi odori, sistemi autopulenti degli augelli che vengono puliti dopo ogni utilizzo e la chiusura automatizzata della tavoletta.

Questi modelli presentano inoltre funzioni di asciugatura e diversi programmi di risciacquo tramite telecomando, ed esistono sia in versione sospesa che a pavimento, per poterla combinare con le diverse necessità di ogni caso.

I lavori di installazione di questi apparecchi non richiedono molto tempo ma è necessario che i lavori vengano effettuati da personale qualificato per poter collegare al meglio sia le tubazioni d'acqua che le prese di corrente,da effettuare in maniera professionale per evitare spiacevoli malfunzionamenti o guasti.

 

Nuovo libretto della caldaia

NEWS - 12.11.2014 - Posted by Admin

Nuovo libretto caldaia Milano 2014: 339.3817537 - 393.0134697A partire dal mese di ottobre 2014 è diventato obbligatorio possedere il nuovo libretto di impianto, valido per tutti gli impianti di riscaldamento e di condizionamento dell'aria, indipendentemente che questi siano di nuova installazione o già esistenti, e in più sarà necessaria anche la compilazione del "rapporto di efficienza energetica" rilasciato dopo gli interventi di manutenzione e controllo degli apparecchi di climatizzazione invernali ed estivi della propria abitazione.

Questo nuovo libretto sostituirà i modelli esistenti conosciuti come "libretto di impianto" e "libretto di centrale", e aggiungerà la possibilità di personalizzare il proprio libretto grazie alle schede inseribili in funzione degli apparecchi e delle componenti dell'impianto, naturalmente, se un edificio possiede due impianti separati per la climatizzazione invernale e estiva, sarà necessaria la compilazione di due distinti libretti.

La compilazione dei modelli dovrà essere effettuata, nei casi di nuovi impianti, nel momento della prima messa in servizio a cura dell'impresa installatrice, che dovrà pure effettuare le prime verifiche e rilasciare anche l'attestato di effettuata verifica, mentre per gli impianti già esistenti la compilazione del nuovo libretto sarà a cura del responsabile dell'impianto, e il libretto verrà "assemblato" dall'installatore fornendo tutte le schede pertinenti alla tipologia dell'impianto installato.

Questa modalità di assemblaggio tramite schede risulta una scelta comoda, in quanto se saranno necessarie delle integrazioni, magari per delle differenti legislazioni disposte da regioni o provincie, potranno essere semplicemente inserite nel libretto le schede mancanti.

 

La cabina doccia

NEWS - 05.11.2014 - Posted by Admin

Cabina doccia Milano: 339.3817537 - 393.0134697Rappresenta sicuramente la soluzione alternativa alla vasca da bagno, specie se l'ambiente bagno è di dimensioni ridotte, e, visto il poco spazio che occupa, la cabina doccia può essere anche installata e montata in altri ambienti della casa, quando necessario.

Anche le cabine doccia più semplici oggi possono essere realizzate con speciali colonne idromassaggio per non essere solo funzionali all'igiene personale, ma anche per un momento di pieno relax e di comfort abitativo.

I tempi di installazione di un box doccia ormai sono rapidissimi, ed il risparmio ottenuto rispetto all'uso di una vasca da bagno lo rende indispensabile per la facilità di gestione di un simile apparecchio e per l'innumerevole numero di accessori disponibili per renderlo un ambiente adatto alle proprie necessità.

Per dimostrare efficienza e qualità, un box doccia deve essere a perfetta tenuta d'acqua, ed inoltre i materiali con cui è riealizzato devono permettere soluzioni che possano integrarsi bene con l'ambiente nel quale viene montata, come la necessità di essere montata ad angolo o appoggiate solo ad una parete, o ancora con ante scorrevoli o a libro.

Fra gli aspetti più importanti da controllare quando si vuole mantenere un box doccia efficiente e l'ambiente che lo accoglie salubre, è quello di verificare ad esempio che la condensa non intacchi le pareti attorno al box, che vanno rese impermeabili rivestendole con piastrelle specifiche per il bagno, e anche accertarsi che la pavimentazione attorno a questa sia idonea, evitando possibili incidenti.

 

Acqua di condensa dal climatizzatore

NEWS - 29.10.2014 - Posted by Admin

Acqua di condensa dal condizionatore a Milano: 339.3817537 - 393.0134697La soluzione più diffusa nel nostro paese per il riscaldamento e il raffreddamento dei locali della propri abitazione, è certamente quella del climatizzatore, il cui funzionamento e le cui prestazioni dipendono in gran parte dalla qualità del lavoro di posa in opera e la manutenzione effettuata su questo.

La necessità di una posa in opera da effettuare correttamente e quindi da far realizzare da personale specializzato è data dal possibile malfunzionamento di molte sue parti, se non trattate a dovere durante l'installazione, compromettendo in caso il funzionamento corretto del climatizzatore.

Le parti riguardanti il sistema di smaltimento della condensa sono fra quelle più sensibili a queste necessità di installazione, e molto spesso è necessario adottare soluzioni per il convogliamento di queste acque di condensa in base alle caratteristiche dell'ambiente in cui stanno svolgendosi i lavori.

Dove non è possibile convogliare le acque tramite questi tubi di smaltimento, la condensa può essere raccolta in specifici recipienti o versata all'esterno dell'abitazione quando è possibile, ad esempio quando si ha un giardino in cui poterla sversare senza problemi.

Raccogliere questa condensa all'interno di recipienti rende possibile l'utilizzo dell'acqua raccolta in questo modo in dispositivi dove è indispensabile limitare le formazioni calcaree, come il radiatore dell'auto o il ferro da stiro a vapore.

Quando non è possibile convogliare la condensa tramite tubazioni di scarico, dovendo optare per scarichi a bocca libera, come il caso del giardino descritto prima, è necessario programmare attentamente degli interventi di manutenzione per evitare occlusioni di ogni tipo.

Infatti, se il dispositivo di climatizzazione non viene usato per diverse settimane, la bocca dei tubi costituisce una forte attrattività per insetti di varie dimensioni, che puntualmente otturano il tubo di scarico rischiando di provocare il trabocco della condensa dalla macchina.

Questo è solo un esempio che descrive però un problema più ampio, ovvero l'occlusione del tubo di condensa, che può riguardare entrambe le parti che costituiscono il proprio climatizzatore, la parte montata all'interno e quella all'esterno.

Nei casi di malfunzionamento, è facile controllare un eventuale occlusione dei tubi, anche solo tramite l'uso di un filo di ferro per verificare la presenza di questo problema, da far risolvere al più presto da un professionista del settore.

 

Guasti all'impianto idrico

NEWS - 22.10.2014 - Posted by Admin

Guasti impianto idrico Milano: 339.3817537 - 393.0134697Per poter intervenire a seguito di malfunzionamenti o guasti legati al proprio impianto idrico, è necessario possedere una serie di conoscenze, più o meno note generalmente, che permettono di intervenire rapidamente per evitare di allagare la casa o per individuare magari la giusta posizione di una perdita di una tubatura.

L'esempio classico è quello di dover chiudere la valvola a monte del contatore per chiudere il flusso d'acqua come primo passo prima di qualsiasi intervento all'impianto, interventi che si rendono necessari molto spesso a seguito di mancate attenzioni e a causa della mancata prevenzione contro i problemi più comuni, almeno fino a quando non si verificano.

Pensare a come poter prevenire i problemi e i guasti più comuni del proprio impianto idrico è più facile che dover intervenire a danno ormai avvenuto, quando sono richieste competenze e conoscenze nel dettaglio per poter porre un veloce rimedio a tubi che perdono, sigillature che non garantiscono più solidità e lo stato delle proprie tubature.

Il ripristino delle sigillature che possono subire danni o essere rimosse è un'operazione che se realizzata da mani esperte può permettere una durata maggiore alle parti interessate, se svolto in maniera corretta e con pochissima spesa.

 

Guasti alle tubazioni

NEWS - 15.10.2014 - Posted by Admin

Guasti alle tubazioni Milano: 339.3817537 - 393.0134697Ogni giorno, a seconda della loro funzione, nella propria abitazione le tubazioni vengono sottoposte a forti sollecitazioni, come ad esempio temperature e pressioni molto elevate, ed è per questo che conoscere i rischi legati all'usura delle tubazioni permette di poterli prevenire con interventi di manutenzione che ripristino elementi rovinati o danneggiati in tempo.

Per via del loro continuo uso, è necessario scegliere sempre tubazioni realizzate con specifiche caratteristiche adatte alla loro funzione, come i flessibili d'acciaio inossidabile particolarmente adatti per il passaggio di acqua o gas per il collegamento alla caldaia della rete idrica.

Un altro problema che espone a rischi soprattutto le tubature all'aperto è quello del freddo, in quanto se non viene prevenuto per tempo si rischia il congelamento di queste con la possibilità di danneggiamenti anche gravi, e per porre un rimedio in zone particolarmente esposte a climi rigidi è possibile montare un dispositivo che mantiene la temperatura della tubazione affinchè sia impossibile il suo congelamento.

Per effettuare lavori di ripristino o sostituzione di tubazioni è bene affidarsi sempre a tecnici esperti che conoscano le norme affinchè una tubazione possa rendere a lungo con una migliore qualità del servizio della propria abitazione, progettata e strutturata secondo le proprie esigenze e necessità.

Prevenire il rischio di corrosioni e rotture, avendo cura delle proprie tubazioni, eviterà non pochi disagi legati alla difficoltà di rintracciare il punto della perdita, soprattutto nelle tubature interrate, permettendo una maggiore durata del proprio impianto idrico.

 

Bloccare i reflussi dalla fognatura

NEWS - 08.10.2014 - Posted by Admin

Reflusso fognario Milano: 339.3817537 - 393.0134697Nei locali seminterrati delle abitazioni può accadere che, per problemi di insufficienza nel deflusso delle acque della rete fognaria, si verifichino dei reflussi negli impianti che in alcuni casi possono fuoriuscire dalle tazze del wc allagando il pavimento, causando anche forti disagi.

Il motivo per cui si verifica questo fenomeno non è solo uno, anche se buona parte di questi inconvenienti si registra in occasione di temporali la cui portata d'acqua è maggiore di quella delle condutture fognarie, che vengono così allagate causando così i reflussi nelle abitazioni più vicine al livello delle fogne.

Se la propria abitazione è a rischio per il fenomeno, è necessario attrezzarsi per prendere i giusti provvedimenti e segnalare il problema all'ufficio di competenza del comune, che potrà anche valutare di correggere le dimensioni di portata della conduttura, cosa non sempre possibile.

Poter risolvere il problema indipendentemente dalla modifica della rete fognaria comunale è possibile, e una soluzione può essere quella di montare una valvola di ritegno o detta anche antirigurgito, che permette una sola direzione al flusso dei liquidi.

Se si installa questa valvola antirigurgito vicino all'allacciamento dell'impianto alla rete di scarico, questa impedirà che le acque causino dei nuovi reflussi garantendo la giusta protezione al proprio impianto idrico.

Un ulteriore grado di protezione in più è offerto dalla possibilità di dotarsi di un serbatoio di accumulo per le acque nere munito di pompa, che una volta ricevute le acque di scarico, le immette nel condotto che si collega alla fognatura con una pressione tale da scaricare nella fognatura senza permettere che si verifichino reflussi.

 

Sostituzione galleggiante dello scarico

NEWS - 01.10.2014 - Posted by Admin

Galleggiante scarico wc Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando nel bagno si verifica una perdita attribuibile al cassone dello scarico, chiamato anche sciacquone, molto spesso il problema è derivante da un malfunzionamento del rubinetto con galleggiante che vi sta all'interno.

Le parti che costituiscono questo meccanismo col tempo tendono ad usurarsi, andando a non garantire più un corretto funzionamento, lasciando che il galleggiante segni spesso un livello scorretto dell'acqua, che si arresta a volte troppo presto o altre troppo tardi, con conseguente fuoriuscita d'acqua dal cassone.

Questo rubinetto con galleggiante si attiva e si chiude in base al livello segnato dal galleggiante, a cui è collegata un'asta che va a chiudere la valvola dell'acqua una volta che il livello dell'acqua registrato è ad una certa soglia.

Per capire quale degli elementi meccanici genera il problema, è necessario chiudere il rubinetto di alimentazione a monte della cassetta e attendere la fine del flusso d'acqua, tutto ciò è necessario per osservare le reazioni della cassetta di scarico, perchè se il livello d'acqua di stabilizza senza problemi allora il problema è derivato dal rubinetto col galleggiate, mentre se viceversa l'acqua nella cassetta tende a diminuire sempre più col tempo, allora il problema è dato dalla batteria di scarico.

Una volta appurata la provenienza del problema, allora si potrà procedere alla sostituzione, o, dove possibile, riparazione dei pezzi usurati, facendo attenzione che gli elementi siano rivestiti abbastanza efficacemente da garantire una buona tenuta al passaggio dell'acqua.

 

Corrosione delle tubature

NEWS - 24.09.2014 - Posted by Admin

Tubature Milano: 339.3817537 - 393.0134697La corrosione è un processo di consumazione di un materiale che va col tempo a perdere le sue caratteristiche fisiche e proprietà, andando a deteriorarsi col tempo a causa di diversi fenomeni, e, generalmente, questo processo è considerato proprio dei metalli, mentre invece può coinvolgere i materiali più differenti, come legno, calcestruzzo e polimeri.

Non esiste solo una tipologia di corrosione, questo perchè diverse sono le cause che possono provocarla, ad esempio, quando i metalli sono esposti all'aria, si parla di corrosione atmosferica, mentre quella che avviene per sfregamento viene chiamata corrosione meccano-chimica.

Quando due metalli vengono posti a stretto contatto, può verificarsi in determinate circostanze che venga a formarsi la cosiddetta corrosione elettrochimica, di cui la più conosciuta è sicuramente la corrosione galvanica, che avviene per l'appunto quando due metalli di natura differente (e quindi un metallo più nobile dell'altro) vengono posti a contatto in un ambiente umido.

Questo fenomeno avviene in quanto ogni metallo possiede un potenziale elettrico in base alla sua composizione chimica, e mettendo a contatto in un ambiente umido due metalli con potenziale elettrico differente sopra una determinata soglia, si genera un passaggio di elettroni dal metallo meno nobile a quello più nobile che è più veloce quanto più grande è la differenza del potenziale elettrico.

Di questo modo si genera il fenomeno della corrosione galvanica, un processo osservabile ad occhio nudo, che porta ad un trasporto progressivo di materiale da un elemento all'altro, e che porterà uno dei due tubi a corrodersi molto più velocemente del tubo realizzato con il metallo più nobile, che invece verrà corroso molto più lentamente.

Anche le tubature delle nostre abitazioni possono essere soggette alla corrosione galvanica, soprattutto nelle giunzioni filettate o nelle saldature dei tubi, e con il passare del tempo può portare a danni ingenti, a causa di perdite e malfunzionamento dell'impianto.

Non sempre l'uso di materiali differenti provoca la corrosione galvanica, tutto dipende dalla differenza di potenziale che i due materiali hanno, ed è l'esempio classico del tubo in acciaio inox collegato con rame o acciaio zincato, che possedendo un potenziale simile non andranno a innescare il processo di corrosione, come invece può succedere collegando l'acciaio inox con l'alluminio.

Si vede quindi quanto sia importante in fase di progettazione e realizzazione affidarsi a professionisti che sappiano porre particolare attenzione sull'associazione dei materiali e sulle tematiche correlate, per porre provvedimenti che evitino la possibile formazione della corrosione, così come può essere un rivestimento o l'inserimento di elementi di disgiunzione fra i metalli differenti.

Uno dei rimedi possibili al problema è quello di isolare i metalli differenti, inserendo ad esempio nelle tubature degli elementi chiamati giunti dielettrici, che hanno proprio la funzione di interrompere la circolazione delle correnti galvaniche.

Grazie a semplici accorgimenti e precauzioni diventa così possibile proteggere le proprie tubature dal fenomeno della corrosione galvanica, sia per la protezione dell'impianto dell'acqua sia per quello del gas, con la sicurezza di evitare danni maggiori in futuro.

 

IVA agevolata per la manutenzione delle caldaie

NEWS - 17.09.2014 - Posted by Admin

Manutenzione caldaie Milano: 339.3817537 - 393.0134697Rientrando di fatto nelle attività di manutenzione ordinaria, la manutenzione delle caldaie, obbligatoria per legge e con periodi ben stabiliti, viene assoggettata all'IVA agevolata al 10%, sia per caldaie ad uso esclusivo che condominiale.

Il decreto attuativo della direttiva comunitaria, relativa al rendimento energetico nell'edilizia, inoltre aggiunge chiaramente che chiunque, sia esso proprietario o affittuario, usufruttuario o comodatario, è tenuto a mantenere in perfetto stato d'uso gli impianti.

In più, oltre a provvedere alle operazioni di verifica e manutenzione, ancora secondo quanto afferma la normativa vigente, l'interessato è tenuto ad assumersi l'onere e la responsabilità di questo genere di interventi.

L'IVA addebbidata agli utenti oltre il 10%, potrà essere chiesta a rimborso entro un termine di 24 mesi, scaduto il quale il credito vantato risulterà prescritto, periodo che inizia solo a partire dalla data in cui è stata versata l'imposta nella misura ordinata.

Il rimborso sarà richiedibile direttamente dalle ditte accreditate a condizione che l'abbiano già restituita ai fruitori finali del servizio, oppure tramite una specifica richiesta all'agenzia dell'entrate, allegando la fattura del lavoro svolto.

 

Miscelatori termostatici per doccia

NEWS - 10.09.2014 - Posted by Admin

Miscelatore termostatico doccia Milano: 339.3817537 - 393.0134697Sotto la doccia può capitare a volte che uno sbalzo repentino della temperatura dell'acqua causi un eccessivo aumento o diminuzione di calore, problema che è facilmente risolvibile grazie ad un miscelatore termostatico da sostituire a quello già presente nella propria doccia.

Ogni miscelatore è dotato di una manopola regolabile a seconda della temperatura da noi desiderata, permettendo un notevole risparmio d'acqua nella elaborata regolazione della temperatura ideale, permettendoci di evitare inoltre cali di pressione in seguito a cali di pressione.

Queste funzioni possono essere svolte grazie all'elemento termostatico presente in questi miscelatori, che consentono una regolazione automatica e costante della temperatura, e che reagisce istantaneamente ad ogni variazione di pressione o temperatura in maniera tale da renderla invariata.

In più, questi apparecchi dispongono di un blocco detto "anti ustione", perchè impedisce all'acqua di superare una certa soglia, regolata di solito sui 38°, evitando in questo modo i rischi legati a manovre incaute da parte di bambini o persone anziane, e permettendo invece l'erogazione di temperature superiori solo tramite un apposito pulsante.

Questi miscelatori termostatici, infine, non richiedono di particolari indicazioni o prerogative per poter essere installati, in quanto il procedimento per montarli correttamente è il medesimo utilizzato per i miscelatori tradizionali.

 

Allacciare lo scaldabagno

NEWS - 03.09.2014 - Posted by Admin

Allaccio scaldabagno a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando si deve allacciare un nuovo apparecchio per la produzione di acqua calda sanitaria, si devono effettuare prima alcune operazioni necessarie affinché il funzionamento dello scaldabagno sia poi efficiente e sicuro nel tempo.

Uno dei diversi interventi necessari è sicuramente quello di controllare che le tubazioni dell'impianto di adduzione del combustibile siano pulite e non presentino residui che possano creare guasti e malfunzionamenti in futuro.

Una volta effettuata la verifica sulle tubazioni, il passo successivo è controllare la pressione dinamica che sarà usata per l'alimentazione dello scaldabagno; questo perchè una pressione non sufficiente può influire sulla potenza del generatore, e, come previsto dalle norme in vigore, deve essere montato un rubinetto di intercettazione dei gas omologato e certificato.

Quando il gas che riceviamo presenta delle impurità, poi, il passo successivo per un corretto allacciamento, è necessariamente quello di inserire dei filtri a monte dell'apparecchio per ripristinare un alto grado di purezza del gas, garantendo il corretto funzionamento e le prestazioni migliori del dispositivo.

Tutti quelli che sono gli allacci idraulici ed elettrici di uno scaldabagno, devono essere eseguiti necessariamente da personale specializzato e qualificato, che possa consegnare un apparecchio sicuro e funzionante al suo meglio, e che venga montato tenendo conto delle vigenti norme di sicurezza.

 

Circolazione efficiente dell'acqua

NEWS - 27.08.2014 - Posted by Admin

Impianti idraulici a Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando l'impianto idraulico viene realizzato con esperienza e con una buona progettazione alle spalle, le tubature, i lavandini e anche i sanitari riescono a distribuire e a smaltire le acque in circolo senza produrre inquinamento, zone di ristagno e senza rilasciare cattivi odori provenienti da fognature o dallo stesso sistema di scarico.

Un progetto ben fatto, e che tenga quindi conto di che tipo di tubature c'è bisogno e di come queste vadano protette, e che valuti quale sia il numero di apparecchi in funzione da servire, permette una maggiore qualità del servizio, senza il verificarsi di disagi o di problemi gravi nel tempo.

Non tenere conto di certe specifiche tecniche, come la portata minima d'acqua, o il materiale di cui è composto il tubo, aumenterà ad esempio la rumorosità di tutto l'impianto e i problemi collegati ad esso, come il bisogno di interventi di manutenzione più frequenti per riparare tubi e giunzioni, o il bisogno di sostituirli per una cattiva resa.

Un esempio classico è quello del tubo che produce un fischio ogni volta che viene aperto, suono dato dalla velocità eccessiva dell'acqua nelle tubature, causando a volte anche il famoso "colpo di ariete" che può causare non pochi disagi.

Una soluzione da trovare a posteriori esiste, e consiste in uno speciale apparecchio da montare dopo il contatore chiamato riduttore/regolatore di pressione, che controlla la velocità di circolazione dell'acqua gestendola in modo tale il flusso d'acqua non crei disagi e problemi.

 

Filtraggio dell'acqua in piscina

NEWS - 06.08.2014 - Posted by Admin

Filtraggio acqua piscina Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando si ha in progetto la costruzione o il ripristino di una piscina, che sia per uso privato, per un centro benessere o comunque di uso pubblico, è consigliabile che una caratteristica tecnica come il filtraggio dell'acqua sia fra i primi punti da analizzare.

Dedicare infatti tempo alla scelta di quale sistema di filtraggio dell'acqua usare, ripagherà con una maggiore durata dell'impianto e una maggiore purezza delle acque, in quanto questo impianto rappresenta il vero cuore di tutta la piscina, ed ogni modello di impianto per il filtraggio è studiato per venire incontro a tutte le diverse esigenze e ai gusti personali dei clienti.

Fra le diverse tipologie di sistema di filtraggio troviamo la filtrazione a multistrato, sicuramente fra le più diffuse, che consiste in un sistema di più strati di minerali filtranti sovrapposti, con pesi specifici e diametri diversi, disposti con grandezza crescente dall'alto verso il basso, che filtrano l'acqua rimuovendo torbidità e eventuali solidi sospesi in essa.

Troviamo poi il sistema di filtrazione a diatomee, che si serve di una polvere bianca e impalpabile, chiamata appunto diatomea, che attraversata dall'acqua immessa nel filtro, il cui interno presenta anche degli elementi autopulenti che rimuovono le torbidità di questa, restituisce l'acqua limpida.

Oltre questi due classici metodi esistono inoltre nuove tecnologie per un sistema di filtraggio, e una di questi è quello a microsfere di vetro, in grado di trattenere le impurità fino a 5 micron, un risultato di gran lunga suepriore a quelli garantiti dagli impianti tradizionali.

Uno dei vantaggi più notevoli che si ottiene grazie all'utilizzo di un sistema simile, è che il controlavaggio per la pulizia dei filtri permette, grazie alle microsfere di vetro, un rilascio totale delle impurità garantendo cicli di filtraggio continui, senza che l'accumulo dello sporco saturi il filtro stesso.

 

Scaldabagni moderni

NEWS - 30.07.2014 - Posted by Admin

Scaldabagni moderni Milano: 339.3817537 - 393.0134697Lo scaldabagno è da tempo largamente utilizzato per la produzione di acqua calda in moltissime abitazioni e uffici, e i suoi modelli più diffusi si dividono in due categorie: lo scaldabagno a gas e lo scaldabagno elettrico.

Nell'ultimo periodo si è cominciato a considerare lo scaldabagno come un apparecchio caduto in disuso, ma in realtà, alcuni rapporti economici hanno dimostrato come questo dispositivo sia ancora presente sul mercato con modelli nuovi e dalle caratteristiche innovative, in maniera tale da essere in linea con le nuove normative del settore.

I modelli più recenti hanno in comune l'obiettivo di ridurre l'eccessivo costo economico di quelli passati, incrementandone la funzionalità e riducendo i consumi, ad esempio con il sempre più largo impiego dei sistemi solari integrati allo scaldabagno per la riduzione degli sprechi energetici.

Il principio su cui si basa questo nuovo modello di scaldabagno è l'accumulo di acqua in speciali serbatoi che renderanno l'acqua disponibile alla temperatura desiderata anche nelle ore notturne, senza il bisogno o la necessità di consumare ulteriore corrente.

Poter sfruttare le fonti rinnovabili, consente di avere fin da subito un elevato risparmio energetico, combinato al comfort dell'acqua calda sanitaria disponibile a tutte le ore.

Questi nuovi modelli inoltre non richiedono installazioni particolari, dal momento che hanno le dimensioni paragonabili a quelle dei modelli classici.

 

Manutenzione della caldaia

NEWS - 23.07.2014 - Posted by Admin

Manutenzione caldaie Milano: 339.3817537 - 393.0134697Quando la bella stagione fa la sua comparsa, anche se questa appare come un periodo da dedicare ad un altro genere di pensieri, è uno dei periodi maggiormente consigliati per effettuare una periodica manutenzione della caldaia e dell'impianto di riscaldamento in generale della casa; questo perchè così facendo si può avere la possibilità di effettuare possibili lavori di riparazione o di sostituzione delle parti più rovinate o obsolete in tempo per l'arrivo della stagione fredda.

Avere cura del proprio impianto di riscaldamento è importante, e progettare in anticipo degli interventi di manutenzione periodici permette non solo di spendere di meno per il riscaldamento della propria abitazione, ma non si incapperà nemmeno in spiacevoli sanzioni previste nei casi di impianto di riscaldamento non a norma con le direttive nazionali e comunitarie.

Le regole attualmente in vigore sull'argomento specificano che i controlli sull'efficienza energetica degli impianti domestici a combustibile liquido o solido siano da fare ogni due anni per quegli apparecchi di potenza superiore ai 10 KW ma inferiore a 100 Kw.
Per quegli impianti domestici invece a gas metano o gpl, di potenza sempre compresa fra i 10Kw e i 100KW, il periodo che deve passare fra un controllo e l'altro è di quattro anni.

A queste norme esistono delle eccezioni, fra cui gli intervalli di tempo entro cui è obbligatorio fare i necessari interventi di manutenzione, che valgono solo nel caso in cui Regioni o Provincie Autonome non abbiano già fissato dei termini loro, che comunque col tempo si adegueranno alle nuove direttive nazionali.

In altri casi, è possibile che il produttore stesso dell'apparecchio stabilisca una frequenza degli interventi, sempre e comunque sotto i quattro anni, da far effettuare eventualmente dallo stesso installatore.

Nel caso di mancato rispetto dei termini per la manutenzione, il Comune di residenza, durante i suoi controlli a campione, può sanzionare colui che non ha saputo dimostrare l'avvenuta manutenzione tramite il libretto della caldaia e le fatture, in casi di abitazioni singole, mentre in condominio con riscaldamento centralizzati, il dovere di ottemperare a questi interventi spetta all'amministratore.

 

Cassette di scarico ad incasso per il WC

NEWS - 16.07.2014 - Posted by Admin

Cassetta di scarico ad incasso per il WC Milano: 339.3817537 - 393.0134697Basandosi sullo stesso principio di funzionamento del catis sospeso, la cassetta dello scarico incassata è diventata oggi di largo utilizzo, riuscendo ad integrare l'efficacia del sistema tradizionale con la praticità di un modello a scomparsa che offre più vantaggi.

Principalmente questi vantaggi si devono al materiale con cui è realizzata, ovvero la plastica, che usata al posto della porcellana, rendono queste cassette maneggevoli ed economiche e dall'impatto estetico molto contenuto, in quanto l'unica parte visibile di questa a fine lavori sarà la placca con il tasto dello scarico.

Questa placca, oltre ad essere personalizzabile a seconda delle esigenze del bagno, permette, quando viene rimossa, di effettuare le operazioni per la manutenzione del sistema di scarico senza dover effettuare demolizioni di alcun tipo, proprio come per i vecchi sistemi a catis.

Quando l'acqua che scorre nelle tubature rimane per molto tempo nei condotti dello scarico, può col tempo causare guasti e malfunzionamenti, usurando le guarnizioni e i meccanismi collegati, e tutto questo può essere evitato allungando la vita dell'impianto con manutenzioni periodiche da effettuare con prodotti anticalcare e strumentazioni idonee, permettendo una maggiore durata nel tempo della cassetta di scarico.

Avere cura di programmare periodicamente questo genere di interventi permetterà infatti di evitare i danni causati dall'usura alla cassetta, che possono alla lunga provocare perdite d'acqua o l'aumentare dei rumori dello scarico.

 

Interventi per ristrutturare il bagno

NEWS - 09.07.2014 - Posted by Admin

Ristrurazione bagno Milano: 339.3817537 - 393.0134697Decidere di rinnovare il proprio bagno significa coinvolgere diverse figure professionali a seconda delle tipologie di lavoro che si andranno ad affrontare, come ad esempio muratori, idraulici o elettricisti, e diventa dunque di primaria importanza che lo svolgimento dei lavori sia il più organizzato possibile per renderli veloci, ma soprattutto eseguiti a regola d'arte.

Se nei lavori preventivati ci stanno interventi radicali per un rinnovo ampio dell'ambiente del bagno, sicuramente la prima fase è quella di procedere allo smantellamento di pavimento e massetto, per liberare eventualmente le tubazioni idrauliche e le linee elettriche presenti.

Questo genere di intervento è infatti necessario qualora ci sia bisogno di un lavoro di ripristino della pavimentazione e delle piastrelle, o anche nel caso in cui si debbano sostituire le vecchie tubature in metallo con quelle in pvc, ma non solo, infatti questo tipo di intervento sarà necessario anche nel caso in cui sia necessario intervenire anche sull'impianto elettrico del bagno.

Quando i lavori più corposi sono stati eseguiti, realizzare il nuovo massetto per il bagno è sicuramente il primo passo per continuare correttamente i lavori, per formare la superficie liscia necessaria per la posa in opera delle maioliche e della nuova pavimentazione.

In questa fase dei lavori sarà finalmente possibile fare la posa dei nuovi sanitari e delle rubinetterie scelte, facendo chiaramente molta attenzione per evitare perdite d'acqua che potrebbero dare seri problemi dopo la ristrutturazione.

Ora che è possibile concludere la ristrutturazione procedendo con la pittura e con i rivestimenti finali, scegliendo con cura prodotti resistenti alle muffe, sarà possibile richiedere ai tecnici tutte le documentazioni dei lavori svolti a norma.

 

Il tritarifiuti in cucina

NEWS - 02.07.2014 - Posted by Admin

Tritarifiuti Milano: 339.3817537 - 393.0134697Molto diffuso in paesi come la Gran Bretagna, il tritarifiuti sta velocemente prendendo piede anche nel nostro paese, grazie soprattutto alla possibilità di ridurre i rifiuti alimentari che vengono prodotti giornalmente dopo i pasti, riducendo dunque gli scarti destinati alla spazzatura.

Il suo funzionamento è molto semplice, basta infatti aprire il flusso d'acqua fredda del lavello, gettandovi esclusivamente rifiuti organici, e accendere l'interruttore dell'apparecchio, che farà entrare in funzione le lame che sminuzzeranno i rifiuti velocemente e in completa sicurezza.

Andando ad installarsi sotto il lavandino della cucina anche in situazioni con poco spazio, il tritarifiuti diventa una soluzione pratica e veloce per ridurre la spazzatura che verrà triturata e smaltita, contribuendo alla diminuizione dei cosiddetti rifiuti umidi.

Il tritarifiuti è un apparecchio silenzioso e sicuro, che necessita di poca manutenzione, e sul mercato è presente con un'ampia gamma di modelli in grado di adattarsi a tutte le necessità di potenza e tipologia necessari.

Esistono infatti modelli anche più elaborati, che offrono l'efficacia del tritarifiuti classico integrato ad un compattatore di rifiuti, in grado di rendere più semplice ed efficace la raccolta differenziata domestica quotidiana.

 

Perdite d'acqua

NEWS - 25.06.2014 - Posted by Admin

Perdite d'acqua Milano: 339.3817537La fuoriuscita d'acqua da una tubatura in un muro è un problema piuttosto comune in casa, ma che va affrontato con serietà e velocemente, per evitare danni anche gravi all'abitazione.

La prima cosa da fare è di individuare il tipo di perdita, osservando se la perdita è costante o alternata, e nel primo caso ci si trova davanti la rottura di una tubazione di alimentazione, mentre nel secondo caso si tratterà di una tubazione di scarico, che si manifesterà quindi solo in caso di attivazione dello scarico.

Per ognuno dei due casi però è necessario individuare quanto più precisamente il punto della perdita, utilizzando o il tracciato seguito dalle tubature, o attraverso l'uso di dispositivi rilevatori di metallo, in grado di segnare la posizione dei tubi dietro le mura.

Trovare più precisamente il punto della perdita è necessiario in quanto, una volta individuato, e chiusa la valvola centrale dell'impianto idrico, bisognerà portare allo scoperto il tubo, quindi una rilevazione più accurata porterà a meno interventi murari e quindi a lavori più rapidi e meno onerosi.

Per effettuare la riparazione, molto spesso, basta solo sostituire il tratto di tubo con un manicotto o un giunto di raccordo, delle dimensioni e della lunghezza opportune, per integrarsi con quelle del tubo; altre volte invece il tipo di riparazione è più complesso, ad esempio effettuando saldature a caldo o a freddo sul tubo, stando attenti però a pulire bene il metallo per esporlo direttamente alla saldatura e pulirlo nuovamente dopo il lavoro, o utilizzando resine speciali progettate proprio per questo tipo di usi.

 

Liberare un sifone otturato

NEWS - 18.06.2014 - Posted by Admin

Sifone Milano: 339.3817537Quando l'acqua nello scarico del lavabo scorre lentamente o non riesce a defluire per nulla, molto spesso la soluzione è nell'utilizzo dello sturalavandino o di prodotti chimici specificatamente prodotti per sciogliere i residui accumulatisi nelle tubazioni.

Questo genere di soluzioni però non risolvono completamente il problema, che può ripresentarsi nuovamente poco dopo, questo perchè non sono interventi definitivi per risolverlo correttamente una volta per tutte, uno degli interventi principali per liberarsi definitivamente dell'otturazione è certamente quello della pulizia manuale del sifone.

Spesso grovigli di capelli e altri residui si accumulano col tempo nel sifone, ostruendo il defluire dell'acqua, così come anche piccoli oggetti che possono inavvertitamente cadere nello scarico, e un'accurata pulizia di questo condotto permetterà un corretto utilizzo del lavabo.

Smontare il sifone non è sempre un'impresa semplice, in quanto i pezzi possono essersi saldati grazie all'azione del calcare, e se non si è pratici si rischia di creare disagi anche seri come perdite d'acqua dalle tubature.

Anche riconoscere i vari modelli diversi di sifone, siano essi in metallo o in plastica, a forma di "S" o "a bicchiere", permette di determinare la migliore via di pulizia di questo per un efficace lavoro che duri nel tempo senza ripresentarlo poco tempo dopo.

 

Manutenzione delle autoclavi

NEWS - 11.06.2014 - Posted by Admin

Autoclave Milano: 339.3817537I sistemi idrici ad autoclave vengono solitamente utilizzati per le abitazioni in edifici a più piani, dove è necessario intervenire affinchè la pressione dell'acqua sia sufficientemente alta da fargli raggiungere l'altezza necessaria a servire tutti i livelli del palazzo.

Questo impianto si basa su un serbatoio per immagazzinare l'acqua collegato, tramite delle pompe elettriche, con un vaso di espansione ed un pressostato, che attiva la circolazione della pompa dell'impianto quando è richiesta una pressione maggiore.

Grazie al suo funzionamento, eventuali cali della pressione da parte della rete pubblica vengono compensati attraverso l'acqua del serbatoio, mentre il vaso di espansione permette di mantenere una pressione costante dell'acqua attenuando possibili colpi di ariete alle tubature.

Come gli altri impianti, anche l'autoclave necessita di interventi periodici di manutenzione, per verificare la pressione del vaso di espansione o lo stato degli altri componenti, che possono portare l'impianto in uno stato di accensione e spegnimento continuo che può arrecare anche danni seri, usurando ad esempio la pompa di circolazione o lo stesso vaso di espansione che può danneggiarsi a tal punto da essere necessariamente sostituito.

Un altro aspetto di cui bisogna tener conto durante la manutenzione è l'assenza di impurità nell'acqua, che possono danneggiare il pressostato accumulandosi dentro di esso, compromettendone quindi il corretto funzionamento alterandone il funzionamento come il ciclo di apertura e chiusura.

Per la pulizia di alcune parti dell'impianto ad autoclave è necessaria una certa manualità e dimestichezza, per smontare e fare particolare attenzione a fili elettrici da scollegare e ricollegare, o alla membrana del pressostato che è facilmente danneggiabile se non pulita con cautela.

Per evitare possibili fuoriuscite d'acqua che portano ad allagamenti, o alla mancanza di pressione nell'impianto, e per tutti i disagi che una vecchia autoclave può portare, intervenire periodicamente con interventi di manutenzione e di prevenzione, permette di evitare in tempo danni più seri e dispendiosi nel futuro per il ripristino delle parti danneggiate o rotte.

 

Guasti alla caldaia

NEWS - 04.06.2014 - Posted by Admin

Guasti alla caldaia Milano: 339.3817537Anche a seguito di una corretta installazione, una caldaia può presentare col tempo cattivi funzionamenti o guasti che possono essere risolti grazie all'intervento di un tecnico esperto che possa effettuare una manutenzione sull'apparecchio.

Indipendentemente dalle prestazioni e dal modello, recente o meno che sia, una caldaia necessita di alcune semplici ed utili verifiche che servono per mantenere un'alta funzionalità e un'efficienza non solo di produzione di acqua calda sanitaria, ma anche una buona prestazione energetica per consumi ridotti.

Può succedere infatti che una caldaia, per raggiungere la temperatura richiesta, impieghi più tempo del necessario, e che il circolatore che ha il compito di far circolare l'acqua calda non abbia più le caratteristiche per garantire una portata dell'acqua adeguata.

La produzione dei fumi di scarico di una caldaia, soprattutto quelle a condensazione, può indicarci molto chiaramente lo stato di salute del proprio apparecchio, questo perchè il fumo di queste particolari caldaie, a contatto con l'aria esterna più fredda, assume un colore bianco particolarmente intenso, e verificare la presenza della solita intensità del colore bianco del fumo, può fornire un'utile indicazione di carattere generale sull'efficienza della caldaia.

Molte volte le anomalie o i guasti che si presentano dipendono da fattori esterni alla caldaia in sé, un classico esempio è la mancata fuoriuscita di acqua calda da un rubinetto o da una doccia, e spesso in questi casi il motivo principale è da attribuire all'accumulo di calcari e detriti presenti nell'acqua che ostruendo gli erogatori non fanno percepire alla caldaia la presenza di flusso minima per l'attivazione.

Molti guasti e malfunzionamenti possono essere risolti grazie a semplici interventi di manutenzione, rapidi e periodici, che possono sicuramente limitare i disagi e possibili interventi successivi più costosi a seguito di danni più gravi.

Grazie alle moderne tecnologie le caldaie sono state dotate di display che indicano lo stato di funzionamento dell'apparecchio, evidenziando possibili stati di blocco, che possono essere facilmente risolti spegnendo e riattivando la caldaia, oppure mostrando l'assenza di alimentazione elettrica o del combustibile, aiutandoci a capire quando è necessaria una verifica di un vero esperto e un intervento di manutenzione che anticipi sul nascere problemi più gravi.

 

Detrazioni fiscali: tempi e scadenze

NEWS - 28.05.2014 - Posted by Admin

Idraulico detrazioni fiscali: 339.3817537Con le proroghe disposte per allungare i tempi del decreto sviluppo sulla prestazione energetica nell'edilizia, sono ancora oggi in vigore le norme che portano una vantaggiosa detrazione fiscale che arriva fino al 65% della spesa sostenuta, per chi ad esempio interviene sulla sostituzione di impianti idrici o di caldaie a condensazione, con sgravi che variano a seconda della tipologia dell'intervento.

Successivamente, cioè dal 30/06/2015, la detrazione scenderà al 50% mantenendo comunque tutti gli stessi limiti di spesa fino al 30/06/2016, quando la detrazione scenderà ufficialmente al 36%, così come per gli interventi di ristrutturazione edilizia.

Già a partire dal gennaio del 2009, per chi intendeva sostituire la propria caldaia con modelli più recenti e compatibili con l'ambiente, come ad esempio le caldaie a condensazione, può beneficiare della detrazione al 55% delle spese sostenute fino ad un importo massimo di 30.000 euro (ovvero una spesa massima di 54.545 euro).

Questi bonus fiscali sono usufruibili da persone fisiche, professionisti, società ed imprese per lavori disposti su edifici già esistenti, parti di edifici o unità immobiliari di qualsiasi categoria catastale.

Che tu voglia sostituire la tua vecchia vasca da bagno, trasformandola in un comodo box doccia, o che si debba fare una messa a punto del sistema di distribuzione a seguito dell'installazione di una nuova caldaia a condensazione, e ancora, tutti i lavori sui sistemi di trattamento, di controllo ed emissione dell'acqua, rientrano nelle spese detraibili al 65%.

Questa detrazione viene ripartita in 10 quote annuali di pari importo, a partire dall'anno in cui è stata sostenuta la spesa e in quelli successivi, approfitta oggi di questa opportunità per trasformare il tuo vecchio bagno o per rinnovare l'intero impianto idrico, per una prestazione energetica migliore con un occhio di riguardo per l'ambiente.

 

Scegliere correttamente il proprio lavello

NEWS - 21.05.2014 - Posted by Admin

Lavello Milano: 339.3817537Un buon lavello deve assicurare come prima cosa l'igiene per dimostrare una buona qualità e la regolarità del prodotto, ma ciò che realmente fa la differenza fra i diversi modelli oggi in commercio, è garantire una buona funzionalità anche dove gli spazi sono ristretti, risultando comodo e allo stesso tempo pratico, indipendentemente dall'utilizzo che se ne vuol fare. Il mercato ci offre diverse tipologie di lavelli, quelli rettangolari doppi, modelli classici con gocciolatoio o lavelli innovativi con in dotazione accessori come vaschette di supporto e taglieri coordinati, tutto per venire incontro alle diverse esigenze di spazio e di uso che ognuno può avere: i lavelli possono essere anche incassati o comunque progettati per inserirsi negli spazi a disposizione.

Il lavello, oltre ad essere pratico, deve essere anche resistente affinchè possa sopportare le alte temperature, sia protetto da urti e graffi, e sia facilmente pulibile per assicurarne l'igiene contro i batteri.

I diversi materiali di cui può essere composto hanno caratteristiche differenti tali che ne influenzano di molto la resa: l'acciaio ad esempio è molto duraturo ed igienico, ma la sua robustezza è proporzionata allo spessore del materiale usato, e a seconda della finitura del modello, può richiedere più attenzione nella manutenzione e nell'utilizzo per non rovinarla.

La ceramica è un altro materiale molto comune per realizzare lavelli che hanno il pregio di non assorbire odori, sono facili da pulire e che sono maggiormente indicati per modelli di cucine con uno stile più classico, ma richiedono una certa attenzione per evitare urti violenti che potrebbero danneggiarlo.

Ci sono infine i lavelli composti da materiali sintetici assieme a pietre naturali, le loro caratteristiche sono garantite da queste resine acriliche atossiche che resistono bene al calore, agli urti e ai graffi, ma questi lavelli tendono ad essere meno duraturi delle altre tipologie, a causa dell'usura che gli sbalZi termici provocano a questi materiali.

In base alle diverse esigenze e situazioni è bene scegliere accuratamente il modello giusto per le proprie esigenze, ad esempio, in mancanza di una lavastoviglie, è consigliabile scegliere lavelli abbastanza larghi da contenere agevolmente gli oggetti da lavare, o modelli a due vasche, utili per lavare e sciacquare.

 

Realizzare un impianto idraulico a norma

NEWS - 14.05.2014 - Posted by Admin

Impianto idraulico a norma Milano: 339.3817537I lavori per la creazione di un impianto idrico posto a servizio di un edificio sono regolati da una normativa a cui bisogna sempre fare riferimento, sia per i lavori di ripristino o di restauro, sia per lavori effettuati su nuove costruzioni, e, indipendentemente dalla destinazione d'uso di questi impianti, tutti devono essere realizzati a seconda del decreto sullo sviluppo economico n° 37 del 22 gennaio 2008 e secondo le normative che enti come UNI e CEI hanno disposto in merito comunitario.

Queste norme descrivono non solo come le imprese poste a realizzare gli impianti dovranno lavorare in conformità a determinate specifiche tecniche e progettuali, ma anche di come le imprese siano le responsabili della corretta esecuzione dei lavori fino ad effettuata consegna; quindi, arrivati al termine dei lavori, e dopo aver effettuato le obbligatorie verifiche di funzionalità dell'impianto previste, l'impresa installatrice dovrà rilasciare al committente una dichiarazione di conformità degli impianti.

In questa dichiarazione si dovrà attestare non solo il conseguimento dei lavori secondo gli standard e le norme vigenti, ma dovranno essere presenti anche una relazione riguardante la tipologia dei materiali utilizzati e il progetto stesso dell'impianto realizzato.

Per quanto riguarda invece colui che richiede la realizzazione dell'opera, ovvero il committente, è tenuto per legge ad affidare ogni genere di lavoro di installazione, manutenzione, ampliamento e trasformazione ad imprese abilitate.

Inoltre il proprietario dell'impianto deve da subito adottare tutte le misure necessarie a garantire la conservazione delle caratteristiche di sicurezza dell'impianto, accertandosi di seguire le giuste istruzioni di manutenzione fornite dall'impresa installatrice o dai fabbricanti delle apparecchiature installate.

Entro 30 giorni dall'allacciamento della fornitura al nuovo impianto idrico, il committente deve dare al distributore/venditore della fornitura una copia della dichiarazione di conformità, indipendentemente dalla destinazione d'uso dell'edificio in cui è stato installato l'impianto.

 

Soluzioni anticalcare

NEWS - 07.05.2014 - Posted by Admin

Problema calcare Milano: 339.3817537L'acqua che riceve il nostro impianto idraulico è ricca di sali, ma non tutti svolgono una funzione a noi gradita, uno di questi in particolare infatti è causa di molti problemi comuni a tanti e diffusi ampiamente: il calcare.

Si tratta di formazioni di carbonato di calcio o di magnesio, che si depositano nel nostro impianto idrico, otturando le condutture e intaccando il corretto funzionamento degli elettrodomestici come lavatrici o caldaie a causa delle sue incrostazioni.

Fra le diverse soluzioni che impediscono di far circolare nel nostro impianto acqua ricca di calcare, la più conosciuta è forse quella dell'addolcitore, uno strumento che agisce chimicamente sulla nostra acqua per depurarla da un'eccessiva presenza di calcare grazie a delle speciali resine; proprio per la sua natura chimica, per il contatto dell'acqua con sostanze non naturali, si è cercata una soluzione diversa ed ugualmente efficace.

Un'altra soluzione contro le formazioni calcaree nel nostro impianto idraulico è l'anticalcare elettronico, il cui funzionamento è basato su impulsi elettronici che impediscono al calcare di aderire alle superfici.

Non andando a modificare la composizione dell'acqua come nel caso dell'addolcitore, il risultato è che il liquido è utilizzabile per cucinare, bere, irrigare le piante.

Questo genere di accorgimento contro le formazioni di calcare è necessario per evitare il nascere di problemi, anche gravi, non solo all'impianto ma a tutti gli elettrodomestici connessi: ad esempio, la lavatrice o la lavastoviglie, collegate in un sistema idraulico ricco di calcare, hanno bisogno di più energia elettrica e detersivi per lavare panni o stoviglie, provocando quindi un danno economico non trascurabile.

Per non rischiare nel futuro un esborso superiore al costo di un buon sistema anticalcare, prendersi cura oggi del proprio impianto idraulico, eviterà elettrodomestici e tubature rotte domani.

 

Sostituzione della vasca da bagno

NEWS - 30.04.2014 - Posted by Admin

Sostituzione vasca da bagno Milano: 339.3817537Decidere di rinnovare il bagno, anche se solo di pochi elementi, è una scelta importante e va considerata con la giusta attenzione, le scelte più importanti riguardano infatti i pezzi igienici e la vasca da bagno.

La vasca da bagno infatti, laddove sono presenti persone anziane o con scarsa capacità motoria, è spesso un'involontaria barriera architettonica che non permette un comfort qualitativamente elevato per l'uso del bagno; anche nel decidere semplicemente di riorganizzare gli spazi dell'ambiente bagno, spesso la vasca è un ingombro a cui si cerca una soluzione efficace.

Le possibilità di intervento sono molte, ma scegliendo del personale qualificato e specializzato si può operare senza dover rompere piastrelle o tubature e senza lunghi e fastidiosi interventi murari, evitando così il disagio di veder trasformare il nostro bagno in un cantiere e risolvendo tutto anche in poche ore a seconda dell'intervento.

Per chi decidesse di non voler rinunciare alla vasca ma cerca allo stesso tempo un facile ingresso che garantisca sicurezza e uno sforzo minimo, la soluzione più adatta è quella di installare una vasca con sportellino di accesso, per entrare nella vasca da bagno facilmente e con un intervento accessibile a tutti, rapido ed efficace.

Poter sostituire la vecchia vasca da bagno con un modello più recente, grazie a metodi poco invasivi come il sistema "vasca nella vasca", è facile e veloce, permettendo in poche ore ad esempio di sovrapporre la nuova vasca a quella vecchia, senza demolizioni di alcun tipo.

C'è chi decide però, molto più radicalmente, di fare a meno della vasca da bagno, optando per una trasformazione da vasca a box doccia. Esistono infatti metodologie d'intervento che ci consentono infatti di trasformare lo spazio prima occupato dalla vasca con un box doccia nuovo, senza il bisogno di rompere mattonelle, tubature o muri, questo grazie a modelli di box doccia ideati appositamente per adattarsi agli spazi e alla lunghezza della precedente vasca, o secondo ogni bisogno progettuale di riorganizzazione dello spazio.

Questo genere di intervento, anche se può sembrare lungo e dispendioso, con i giusti professionisti diventa un lavoro che occupa meno di mezza giornata, il tempo di realizzazione varia a seconda dei casi dalle 4 alle 8 ore, a seconda della scelta del modello del box o della vecchia sistemazione della vasca, e ha un costo davvero competitivo.

 

Riscaldare l'acqua grazie alla Zeolite

NEWS - 23.04.2014 - Posted by Admin

Zeolite Milano: 339.3817537La zeolite, minerale composto da silicio e alluminio, è stata ultimamente integrata nei sistemi di riscaldamento e di produzione di acqua calda sanitaria, perchè è stata scoperta una sua proprietà peculiare, ovvero quella di essere in grado di trattenere, grazie alla sua composizione, delle molecole di alcuni liquidi, fra i quali anche l'acqua, trasformando l'energia cinetica delle molecole in calore, andando quindi a scaldarsi se entra a contatto con certi liquidi.

Questa proprietà viene utilizzata già da diversi anni, ma in un ambito diverso, ovvero nei sistemi motocondensanti di alcuni climatizzatori, per trattenere l'umidità dell'aria, ma ora i cristalli di zeolite, posti all'interno di speciali caldaie studiate appositamente, creano calore utile da utilizzare nelle nostre abitazioni.

Questa proprietà di riscaldarsi semplicemente andando in contatto con l'acqua, è stata notata dai produttori di energia, soprattutto per lo sfruttamento delle fonti rinnovabili, perchè utilizzando questo fenomeno, inserendo la zeolite in un contenitore coibentato di una caldaia attraverso il quale far passare il fluido termovettore, una volta bagnata, si riscalda e rilascia calore, e una volta portata l'acqua a evaporare, la pietra rilascia il liquido che ritorna al punto di partenza nel modulo e poi successivamente nello scambiatore da dove riparte nuovamente il ciclo, senza sprechi e rilasci di sostanze inquinanti.

Le prestazioni di un sistema che comprenda l'utilizzo di questo fenomeno, rispetto ad un modello standard, hanno rendimenti superiori di circa il 40%, anche se i costi di installamento sembrano decisamente più elevati.

Si stima che la durata dei cristalli di zeolite utilizzati in questo modo, sia di circa 300 anni, e che questi permettano un consumo di combustibile minore alle sue concorrenti, arrivando a ridurre del 30% le emissioni di CO2 dei sistemi attuali, un risultato molto concreto per la salvaguardia dell'ambiente. 

 

Responsabilità condominiali per infiltrazioni d'acqua

NEWS - 16.04.2014 - Posted by Admin

Infiltrazioni acqua Milano: 339.3817537 Quando capitano delle infiltrazioni d'acqua, provenienti da opere murarie o da tubature condominiali danneggiate, bisogna conoscere e stabilire prontamente le responsabilità conseguenti al forte disagio che le infiltrazioni possono creare.

Come prima cosa è necessario sapere se i danni hanno interessato beni di proprietà esclusiva o comune: nel regolamento di condominio è presente l'elenco delle aree specificate, ma in alternativa è possibile consultare l'articolo 1117 del codice civile che definisce quali sono le parti comuni di un edificio.

Successivamente è bene sapere, per definire le responsabilità, quali tubature siano state a causare l'infiltrazione, se sono di adduzione o di scarico, e in che punto si è verificata la perdita.

La responsabilità del singolo condomino infatti rientra solo dentro alcune delimitazioni, che per le tubature di adduzione cominciano dal contatore del singolo condomino, e per quelle di scarico che partono dal tubo di scarico del singolo appartamento; all'infuori di queste delimitazioni, ogni tipo di danno d'infiltrazione d'acqua sarà a carico totale di tutto il condominio in proporzione ai millesimi di proprietà.

Per quanto riguarda invece infiltrazioni provenienti da soffitti, solai e balconi, il proprietario del piano inferiore può leggittimamente agire nei confronti del proprietario del piano superiore per il risarcimento dei danni subiti.

I danni causati dalle infiltrazioni date da carenze di impermeabilizzazione e dall'inidoneità degli infissi, sono invece sempre a carico del costruttore: infatti i difetti di costruzione danno diritto alla garanzia prevista dall'articolo 1669 c.c. del codice civile.

 

Caldaie a condensazione

NEWS - 09.04.2014 - Posted by Admin

Caldaie a condensazione Milano: 339.3817537I miglioramenti di rendimento delle caldaie a condensazione aumentano i motivi per cui è bene sceglierla come soluzione per la propria casa: rispetto ad una caldaia tradizionale riduce il consumo di energia e le emissioni di gas, tutto grazie all'ottimizzazione dei consumi, ovvero grazie al recupero del calore che i fumi della combustione di metano, gpl o gasolio producono, sfruttando quindi una risorsa in più che nelle caldaie tradizionali inevitabilmente va dispersa.

Grazie a questo tipo di tecnologia si sfrutta dunque il calore latente di un apparecchio e si può ottenere lo stesso risultato di una vecchia caldaia con un minore utilizzo di risorse ed energie, e quindi dal punto di vista dell'efficienza, si può ottenere un risparmio che nel tempo ripaga di una spesa maggiore iniziale, dati i costi maggiori rispetto un apparecchio tradizionale.

Le caldaie a condensazione hanno prestazioni migliori rispetto ad un vecchio impianto e, a seconda della caldaia che si va a sostituire, i risparmi di energia arrivano fino al 35% in meno del consumo annuo di gas, che per una famiglia media costituisce un ottimo risparmio.

In ambito comunitario, secondo gli standard per le caldaie da riscaldamento, le caldaie a condensazione rientrano nella classe energetica migliore, la A++, grazie al loro basso impatto ambientale, e soprattutto per incentivare proprio lo sviluppo di tecnologie simili da adottare nelle nostre abitazioni, per ridurre sempre al meno gli sprechi di energia.

Contattaci con fiducia al 339.3817537 se hai bisogno di maggiori informazioni su costi e installazione di caldaie a condensazione a Milano.

 

Avviare un lavoro di ristrutturazione del bagno

NEWS - 02.04.2014 - Posted by Admin

Ristrutturazione bagno Milano: 339.3817537A seconda della tipologia di lavoro che si vuole effettuare per ammodernare o reinventare l'ambiente bagno della nostra casa, le regole e i consigli da seguire possono cambiare.

Innanzitutto, se la superficie del bagno e i suoi impianti non vengono modificati, si potrà fare un intervento liberamente, senza cioè un progetto firmato da un tecnico.

Se invece si vuole procedere con un intervento più corposo, bisognerà presentare all'ufficio tecnico del proprio comune una pratica di Comunicazione per Inizio Lavori Asseverata (detta C.I.L.A.), e infine, se i lavori comprenderanno anche parti strutturali come le mura, servirà presentare anche una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.), entrambe le pratiche dovranno essere firmate da un tecnico abilitato come un ingegnere, un architetto o un geometra incaricato dei lavori.

Per il termine dei lavori si dovrà poi andare all'Agenzia del Territorio per presentare una denuncia di variazione catastale.

Prima di passare alla posa in opera dei sanitari, e quindi di pavimenti e rivestimenti, la parte dei lavori più importanti sarà quella di smantellamento, che comporta generalmente la creazione di detriti e polveri il cui trasporto a distanza dovrà essere autorizzato in maniera corretta per il loro smaltimento.
Dopo questo accorgimento si potrà procedere alla modifica strutturale creando un bagno calssico, moderno o personalizzato rispetto all'ambiente che si vuole creare, grazie alla vasta gamma di articoli presenti sul mercato, per tutte le tasche.

Contattaci con fiducia al 339.3817537 se hai bisogno del rifacimento del tuo bagno.

 

L'evoluzione del bagno

NEWS - 26.03.2014 - Posted by Admin

Bagno moderno Milano 2014: 339.3817537I tempi corrono e fra progetti d'autore e soluzioni eco-compatibili, i sanitari, le docce, i soffioni e i rubinetti sono sempre più all'avanguardia.
Dal Cersaie di Bologna all'ISH di Francoforte, le più importanti fiere del settore, si possono osservare quante sono le risposte delle aziende alle nostre necessità, con progetti e specialità anticrisi ed eco-sostenibili; la parola che ricorre più frequentemente ormai è "Wellness", la concezione di oggi del bagno infatti, è quella di una Spa domestica.

Uno dei maggiori traguardi del bagno moderno è certamente quello del Box Doccia, che rappresenta una vera e propria "aree relax" dotata di accessori quali soffioni ad alte prestazioni e multifunzione, cromoterapia ed idromassaggio.
Alcuni modelli dispongono anche della sauna integrata, questo sempre a beneficio di un momento relax lontano dallo stress e rigenerante. Il vero punto di forza del box doccia è però la facilità di essere installato nella propria casa, poichè richiede tempi molto brevi grazie alle tecniche e ai materiali all'avanguardia (sempre se affiancati ovviamente da un personale qualificato e professionale) che vengono utilizzati, e soprattutto senza ingombranti interventi murari.

Anche per la cosiddetta necessità primaria del bagno, i sanitari veri e propri, le innovazioni si sentono molto, come l'essere monopezzo e sospesi tramite staffe nascoste al muro, per una totale garanzia d'igiene e al tempo stesso per una visione estetica rinnovata; i materiali stessi, di nuova concezione, servono a rendere più facili le pulizie e le riparazioni, per un minore impatto ambientale.

Le novità che invece riguardano le rubinetterie, oltre le nuove forme sempre più accattivanti ed artistiche, rientrano soprattutto nell'ottica della salvaguardia ambientale e della nostra salute, con modelli in ottone svuotato con una ancora minore presenza di Nickel e Piombo, per rispettare i nuovi parametri di tutela di salute ed ambiente, oppure con componenti di ultima generazione per consentire un risparmio di acqua e di energia.

 

Le nuove norme europee per l'efficienza delle caldaie

NEWS - 19.03.2014 - Posted by Admin

Caldaia ecocompatibile Milano: 339.3817537Le nuove direttive sulla progettazione ecocompatibile in ambito europeo ci forniscono le norme per migliorare le prestazioni ambientali delle apparecchiature connesse all'energia, spaziando dai prodotti che consumano energia come le caldaie, i trasformatori e le televisioni, e anche le altre tipologie di prodotti connessi all'energia che non utilizzano le risorse energetiche ma hanno comunque un impatto sull'energia che può contribuire al risparmio energetico, come il materiale isolante, i soffioni, le finestre eccetera.

Per quanto riguarda l'ambito delle caldaie, in Europa sono stati presentati dei nuovi standard di efficienza che rappresentano le nuove misure da rispettare dagli impianti di riscaldamento di casa nostra; oltre al risparmio dell'energia, un altro importante obiettivo che si pongono queste nuove norme è di ridurre le emissioni dannose di CO2.

Il centro di ricerca internazione Ecofys infatti, sostiene che caldaie a gas e a petrolio sono produttrici del 17% della produzione di CO2 nell'area EU, e con queste misure aggiornate si vuole abbattere l'emissione di circa 400 milioni di tonnellate di anidride carbonica.

Per far si che vengano raggiunti questi obiettivi di efficienza, si è deciso di promuovere i sistemi di riscaldamento più innovativi ed efficienti, a discapito dei sistemi più inquinanti, stabilendo una scala di valori di efficienza energetica che va dalla classe G (le più inquinanti) alla A; a partire dal 2015 le caldaie a condensazione faranno parte della classe di efficienza energetica A++.

Ma le novità non finiscono con la definizione di queste nuove scale di valori e con le misure di produzione degli impianti di riscaldamento, l'Italia infatti si adegua agli altri paesi dell'Unione per quanto riguarda il controllo delle caldaie attualmente attive nel nostro paese, soprattutto per le apparecchiature autonome: dimostrare di avere un impianto funzionante e in linea con le normative non solo garantirà la riduzione dei consumi ma comporterà anche un relativo risparmio delle famiglie coinvolte.

Verranno introdotti controlli obbligatori ogni 2 anni per tutti gli impianti termici a combustione solido o liquido, e controlli ogni 4 anni per gli impianti termici a metano o GPL; nel caso la potenza termica dell'impianto fosse maggiore o uguale a 100KW, i tempi di controllo presentati sopra vengono dimezzati.

 

I vantaggi di un impianto sanitrit moderno

NEWS - 12.03.2014 - Posted by Admin

Sanitrit Milano: 339.3817537Il sanitrit è un apparecchio elettromeccanico che consente di realizzare dei bagni in posti di un edificio molto distanti dalla effettiva colonna di scarico, svincolando la collocazione degli impianti igienici grazie al suo serbatoio di raccolta a cui far arrivare le tubazioni di scarico. Il sistema sanitrit inoltre, grazie alle sue pompe di sollevamento e drenaggio, riesce ad ovviare ai problemi di superamento delle pendenze degli scarichi. Alcuni modelli recenti, dopo attente ricerche e accorgimenti tecnici, hanno avuto come risultato un'effettiva riduzione del livello sonoro degli apparecchi e l'assenza di cattivi odori, sempre nella misura di un apparecchio usato correttamente.

Quindi, riorganizzare la posizione di cucine, bagni e lavanderie, è ora facile e poco dispendioso, evitando quindi di trasformare la propria casa in un cantiere e avendo la possibilità di rivoluzionare gli ambienti interni seguendo i tuoi desideri per goderti una casa a misura dei tuoi sogni.

 

L'importanza di avere tubature efficenti

NEWS - 05.03.2014 - Posted by Admin

Tubature Milano: 339.3817537L'insieme di apparati che permettono il trasporto e la distribuzione di fluidi nella nostra abitazione, chiamato più semplicemente sistema di tubazioni, ci permettono di destinare acqua ed altre tipologie di fluidi alle varie utenze in ogni punto in cui sia richiesto. Le tubazioni, rigide o flessibili che siano, componendosi tramite giunti e altri tipi di supporti in un sistema complesso detto "piping", hanno bisogno di una progettazione accurata, che a partire dalla scelta del percorso all'interno di un impianto di ogni singolo tubo, affronti anche tutte le necessità che coinvolgano i collegamenti, la raccorderia, le saldature, la supportazione, le spinte e le deformazioni per arrivare a buoni risultati nelle successive prove di funzionamento, isolamento e verniciatura.

Le analisi di controllo sull'efficienza delle tubature possono essere sia preventive, ovvero precedenti alla realizzazione dell'opera, ma soprattutto di controllo e di verifica, per sapere cioè in che condizione operativa di "sforzi" sia un'opera già realizzata, ciò ci permette di evitare sgradevoli conseguenze di un uso scorretto del proprio sistema di tubazioni.

Capita infatti di usurare le tubature col passare del tempo, sovraccaricando la portata dell'impianto o otturando alcune sue parti con detriti e altri corpi solidi estranei; mantenere pulite e sgombre da detriti le tubature è infatti un punto chiave per mantenerne intatta la funzionalità e la sicurezza; per questo affidarsi ad un bravo professionista in caso di un controllo è utile quanto vantaggioso per evitare in futuro manutenzioni più gravose e invasive se il problema non venisse individuato e risolto per tempo e nella maniera più corretta.

Delle tubature otturate o la presenza perenne di cattivi odori sono un ottimo campanello d'allarme che dovrebbero spingerci a effettuare un serio intervento di controllo o manutenzione per non trovarci poi con problemi più gravi con cui avere a che fare, e per prima cosa affidarsi ad un tecnico idraulico con esperienza che ci sappia consigliare per il meglio evitando di improvvisarsi novelli idraulici poichè si potrebbero venire a creare imprevisti indesiderati.

I nostri operatori e i nostri tecnici qualificati a tua completa disposizione.

Idraulico Milano 24 ore su 24: 339.3817537                  Idraulico urgente Milano

Chiama il 339.3817537 e scopri l'efficienza e la convenienza del nostro servizio!
Un idraulico onesto sempre disponibile pressso il tuo domicilio, ufficio o azienda.

 

Riparazione caldaie di ogni marca

Termoidraulico Milano: riparazione caldaie 24 ore su 24